Autori / Fernand Pouillon

Fernand Pouillon

Fernand Pouillon (1912-1986) studia all’École des Beaux-Arts a Parigi e si diploma a Marsiglia. Nel 1942 collabora con Eugène Beaudouin e nell’immediato dopoguerra realizza opere ad Aix e a Tolone, al Vieux-Port di Marsiglia e a Marignane con Auguste Perret, in Algeria e in Iran, nei dintorni di Parigi a Montrouge, Pantin, Boulogne-Billancourt e Meudon-la-Forêt. Nel 1961 la sua attività viene interrotta da un procedimento giudiziario che si risolve dieci anni dopo grazie all’intervento del presidente della Repubblica Georges Pompidou. Dopo aver ricominciato a lavorare nel 1965 in Algeria, è infatti solo negli anni Settanta che ritorna attivo in Francia come architetto e come editore antiquario. Di questi anni sono la ristrutturazione del monastero di Cotignac in Provenza e il restauro del castello e del villaggio di Belcastel (Aveyron), dove ha sede il suo ultimo studio. Fra le sue più note pubblicazioni ricordiamo: Les Pierres sauvages (Seuil, Paris 1964; trad. it. Il canto delle pietre. Diario di un monaco costruttore, Lindau, Torino 2007), Mémoires d’un architecte (Seuil, Paris 1968).

Pubblicazioni dell'autore
Fernand Pouillon

Maître d’oeuvre

euro 17,10