Autori / Erwin Panofsky

Erwin Panofsky

Erwin Panofsky (Hannover 1892-Princeton 1968). Dopo gli studi di storia dell’arte e di filosofia a Berlino, Monaco e Friburgo insegnò storia dell’arte ad Amburgo (1926-1933) e all’università di New York (1931-1933) come professore ospite. Parallelamente collaborò attivamente con il Warburg Institute e con il suo futuro direttore Fritz Saxl, con il quale scrive numerosi saggi.  Nel 1933, a causa delle leggi naziste, dovette lasciare la Germania e si rifugiò negli Stati Uniti dove venne accolto prima all’università di New York e poi all’Institute for Advanced Study a Princeton, dove rimase fino alla morte. Tra le sue opere disponibili in italiano ricordiamo: La prospettiva come «forma simbolica», 1927 (Feltrinelli); Studi di iconologia, 1939 (Einaudi); Saturno e la melanconia, 1963, con R. Klibansky e F. Saxl (Einaudi); Il significato nelle arti visive, 1955 (Einaudi); Rinascimento e rinascenze nell’arte occidentale, 1956 (Feltrinelli).
I temi affrontati in La Melencolia I di Dürer – primo frutto del sodalizio intellettuale con Fritz Saxl – furono ripresi quarant’anni dopo con il contributo di Raymond Klibansky, in un clima culturale ormai completamente mutato, nel libro Saturno e la melanconia (1963).

Pubblicazioni dell'autore
Erwin Panofsky, Fritz Saxl

La «Melencolia I» di Dürer

euro 20,40
Erwin Panofsky

Ercole al bivio

euro 32,30