Autori / Pavel Florenskij

 
Pavel Florenskij

Pavel Aleksandrovič Florenskij (1882-1937) è oggi riscoperto e considerato uno dei maggiori pensatori del XX secolo, dotato di una sorprendente competenza nei diversi ambiti dello scibile. Nel 1933 egli venne accusato dal regime sovietico di attività controrivoluzionaria, quindi arrestato e condannato a dieci anni di lavori forzati, prima nel campo di Skovorodino, poi alle isole Solovkij. Dopo cinque anni di gulag, a seguito di una sentenza speciale della trojka, Florenskij fu condannato alla pena suprema e fucilato l’8 dicembre 1937 a Levašovo, nei pressi di Leningrado.
Tra le sue opere più rilevanti apparse in traduzione italiana ricordiamo in particolare: Le porte regali, Adelphi, Milano 1977; Lo spazio e il tempo nell’arte, Adelphi, Milano 1995; «Non dimenticatemi». Lettere dal gulag, Mondadori, Milano 2000; Ai miei figli. Memorie di giorni passati, Mondadori, Milano 2003; La mistica e l’anima russa, San Paolo, Milano 2006; Il simbolo e la forma. Scritti di filosofia della scienza, Bollati Boringhieri, Torino 2007; Il concetto di Chiesa nella Sacra Scrittura, San Paolo, Milano 2008; La colonna e il fondamento della verità, San Paolo, Milano 2010.

Pubblicazioni dell'autore
Pavel Florenskij

Stupore e dialettica

euro 8,50
Pavel Florenskij

Stupore e dialettica

€ 12,00