Autori / Stefano Besoli

Stefano Besoli

Stefano Besoli insegna Filosofia teoretica presso l’Università di Bologna. Si è in prevalenza occupato di tematiche inerenti alla tradizione di pensiero fenomenologica e kantiana. È curatore e autore di varie opere: K. Twardowski, Contenuto e oggetto, Bollati Boringhieri, Torino 1988; Il valore della verità. Studio sulla «logica della validità» nel pensiero di Lotze, Ponte alle Grazie, Firenze 1992; La coscienza delle regole. Tre saggi sul normativismo di Windelband, Vallecchi, Firenze 1996; (in coll. con L. Guidetti) Conoscenza, valori e cultura. Orizzonti e problemi del neocriticismo, Vallecchi, Firenze, 1997; (in coll. con V. De Palma) E. Husserl, Logica, psicologia e fenomenologia. Gli «Oggetti intenzionali» e altri scritti, il Melangolo, Genova 1999; (in coll. con L. Guidetti) Il realismo fenomenologico. Sulla filosofia dei Circoli di Monaco e Gottinga, Quodlibet, Macerata 2000; (in coll. con M. Ferrari e L. Guidetti) Neokantismo e fenomenologia. Logica, psicologia, cultura e teoria della conoscenza, Quodlibet, Macerata 2002; Esistenza, verità e giudizio. Percorsi di critica e fenomenologia della conoscenza, Quodlibet, Macerata 2002; Ludwig Binswanger. Esperienza della soggettività e trascendenza dell'altro. I margini di un'esplorazione fenomenologico-psichiatrica, Quodlibet, Macerata 2006; F. Brentano, La psicologia di Aristotele con particolare riguardo alla sua dottrina del nous poietikos, Quodlibet, Macerata 2008; (in coll. con A. Salice) A. Reinach,La visione delle idee. Il metodo del realismo fenomenologico, Quodlibet, Macerata 2008; (in coll. con M. Manotta) M. Scheler, Metodo trascendentale e metodo psicologico. Una questione di principio sulla metodica filosofica, Quodlibet, Macerata 2009; (in coll. con C. La Rocca e R. Martinelli) L'universo kantiano. Filosofia scienze, sapere, Quodlibet, Macerata 2010.Dirige per Quodlibet la rivista «Discipline filosofiche» e la relativa collana di studi. Sempre per Quodlibet è curatore della collana «Le forme dell'anima».