letture

Prose, Racconti e Saggi brevi dal catalogo Quodlibet.

letteratura

Cesare Garboli
Io e famiglia, Giovanni Pascoli
L’“io” di Pascoli non è mai solo, è sempre in famiglia, inseparabile dalla famiglia, attaccato e incollato all’istituto famigliare come la cozza allo scoglio e l’embrione all’utero   

letteratura

Louis-Ferdinad Céline
Colloqui con il professor Y
Gli scrittori di oggi non sanno ancora che esiste il Cinema!… e che il cinema ha reso il loro modo di scrivere ridicolo e inutile… perorevole e vano!   

storia

Carlo Ginzburg
Il giudice e lo storico
Così come nelle aule inquisitoriali di tre o quattro secoli fa, gli interrogatori degli indiziati di reato si svolgono in segreto, al riparo dagli sguardi indiscreti del pubblico   

biologia

Jakob von Uexküll
Ambienti animali
Ma è proprio questa povertà dell’ambiente a determinare la sicurezza del suo comportamento e la sicurezza è più importante della ricchezza   

filosofia

Aldo Masullo
Sapienza. Nel relativo è la salvezza
Pensare correttamente l’assoluto non della morte, il nulla, ma della vita, è pensare la relazione, l’illimitata relazione di relazioni.   

arte

Germano Celant
Per una critica acritica
Il lavoro critico acquista così una diversa dimensione operativa, più che giudicare o stabilire, stendere pettegolezzi o giudizi, diventa complice, si istituisce come vita parallela ed autonoma non artistica, rispetto alla produzione in arte.   

poesia

Alberto Piancastelli
A Zacinto di Ugo Foscolo
Sicuramente nel pezzo che manca si spiegava perché non vuol più toccare le sponde   

filosofia

Yan Thomas
Il valore delle cose
Si tratta di comprendere l’idea stessa di una costituzione giuridica delle cose in generale   

letteratura

Franco Fortini
I cani del Sinai
E cioè che la verità esiste, assoluta nella sua relatività   

filosofia

Carmelo Bene
La Macchina
Se politica-attrice è solamente la variazione continua del mio stupore.   

arte

Marco Belpoliti, Gianfranco Marrone
Kitsch
Il Kitsch è come il tempo per Agostino o, soprattutto, l’arte per Croce: sappiamo bene che cos’è, tranne quando ci chiedono di definirlo.   

antropologia

Eduardo Viveiros de Castro
Prospettivismo in Amazzonia e altrove
Insomma, gli animali sono persone, o vedono sé stessi come persone.   

arte

Maurizio Cattelan
Parole e immagini
A differenza delle parole poi, le immagini mi sembra che pretendano sempre un’interpretazione. Con le parole puoi dire Sì o No, con le immagini le cose si fanno più complicate   

storia

Alessandro Barbero
Il pasto di mezzogiorno o il pasto più importante?
Bisogna tener conto che all’epoca chi poteva permetterselo mangiava, e beveva, enormemente di più di quanto non si usi oggi.   

arte

Sergio Bettini
Poetica del tappeto orientale
È perciò che vi si entra, e che lo si può paragonare non ad un’opera di pittura, come sembrerebbe ovvio, ma ad un’opera di architettura.   

arte

Gilles Clément
L’arte involontaria
Per chi sa osservare, tutto è arte. La natura, la città, l’uomo, il paesaggio, l’atmosfera, ciò che chiamiamo «umore», e, infine e soprattutto, la luce.   

filosofia

Yona Friedman
L’ordine complicato
Il disordine non esiste.   

arte

Gilles Deleuze
La pietà
Non si tratta di un adattamento dell’uomo alla bestia, né di una somiglianza, si tratta piuttosto di una identità di fondo.   

letteratura

Luigi Malerba
Il cardellino
Se ha l’animo di uccidere un cardellino inerme non gli costerà gran che sparare su un rustico uomo dei boschi che oltre al resto è armato.   

design

Germano Celant
Design all’italiana
Anche in relazione a uno spirito di ribellione e di dissenso che si sviluppa a partire dal 1966, l’asse del gusto volge al disgusto perché esemplare di un andare controcorrente alle richieste del sentire dominante   

architettura

Stefano Boeri
Esplorare l’invisibile
Lo sviluppo di tre diversi itinerari nella fenomenologia delle città.   

architettura

Rem Koolhaas
Singapore Songlines
Praticamente tutta Singapore ha meno di trent'anni; la città rappresenta la produzione ideologica degli ultimi tre decenni nella sua forma pura, incontaminata da residui contestuali sopravvissuti.   

filosofia

Gilles Deleuze
Il proletariato e il tennis
È evidente che Borg ha inventato un nuovo stile che apriva il tennis a una sorta di proletariato.   

filosofia

Fernando Pessoa
Estetica dell’indifferenza
Dobbiamo imparare l’aristocrazia interiore. Strappiamola ai saloni e ai giardini e trasferiamola nella nostra anima e nella nostra coscienza di esistere. Stiamo sempre al cospetto di noi stessi con protocolli e prassi, con gesti studiati e fatti per gli altri.   

architettura

Lucius Burckhardt
Passeggiata nella seconda natura
Nella nuova architettura turistica è il falso l’autentico, dato che il vero autentico non esiste. Così oggi è anche possibile che tutto sia tipico di ogni luogo: nasce lo stile del regionalismo ubiquitario   

architettura

Superstudio
Abitare con libertà
Vivere in casa non è un’operazione spontanea, naturale, ma richiede una grossa dose di cultura, di raziocinio e di poesia   

architettura

Venturi, Scott Brown, Izenour
Un significato per i parcheggi A&P, ovvero imparare da Las Vegas
La Strip commerciale, in particolare quella di Las Vegas – la Strip per eccellenza – sfida l’architetto a prendere posizione senza preconcetti.   

prose

Dolores Prato
Giù la piazza non c’è nessuno
Ambiente non c’era intorno, visi neppure, solo quella voce   

prose

Dino Baldi
Ulisse
Ulisse non è considerato da tutti un personaggio storico, ma merita comunque un posto in questo catalogo perché alcune delle sue morti sono più realistiche di molte altre reali, e dunque non poco istruttive.   

prose

Lev Tolstoj
Che cosa io considero come principio della mia giovinezza
La mia esistenza continuava a svolgersi secondo quel medesimo ordine meschino, confuso e ozioso.   

architettura

Giancarlo De Carlo
Città e malattia
Dobbiamo imparare l’aristocrazia interiore. Strappiamola ai saloni e ai giardini e trasferiamola nella nostra anima e nella nostra coscienza di esistere. Stiamo sempre al cospetto di noi stessi con protocolli e prassi, con gesti studiati e fatti per gli altr   

prose

Dino Baldi
Benedetto XIV Lambertini
Siccome da molte parti gli rimproveravano di essere un po’ troppo sboccato per un pontefice, aveva incaricato il suo affezionatissimo maestro di camera monsignor Boccapaduli di stargli sempre accanto durante le udienze e di tirargli la tonaca ogni volta che gli fosse sfuggita quella parola di bocca.   

prose

Patrik Ourednik
Europeana
Gli americani che nel 1944 sbarcarono in Normandia erano dei ragazzoni ben piantati che misuravano in media m 1,73 e se li si fosse potuti sistemare uno con le piante dei piedi contro il cranio dell’altro avrebbero misurato 38 chilometri   

filosofia

Massimo De Carolis
La minaccia del contagio
Ora che la tempesta mediatica sul coronavirus comincia a placarsi, lasciando trasparire almeno qualche dato ragionevolmente certo, mentre l’intero territorio nazionale è sottoposto a un regime di eccezionalità mai sperimentato fino ad ora, si può forse azzardare qualche considerazione sull’intreccio tra il piano biologico e quello politico dell’emergenza in corso.   

prose

Dino Baldi, «De te fabula narratur»
Dall’Introduzione a Tacito, Germania
La Germania continua a parlarci perché racconta la nostra storia ed evoca la nostra parte di buio.   

prose

Federico Fellini
A che cosa assomiglia essere morti?
La morte assomiglia moltissimo a certi momenti vuoti in cui ci sentiamo improvvisamente tuffati durante la vita.   

prose

Gianni Celati
Traversate nel deserto
Perché è il deserto che alla fine poeti e fotografi, narratori e filosofi, hanno sempre di fronte, quando mandano richiami verso il mondo.   

architettura

Giancarlo De Carlo
La città e il territorio
In occasione del centenario della nascita di Giancarlo De Carlo pubblichiamo un estratto dal suo libro La città e il territorio   

prose

Franz Kafka
Il processo.
Dalla postfazione di Michele Sisto
Perché ripubblicare la prima edizione italiana del Processo di Kafka?   

fotografia

Jeff Wall
Gestus
Il mio lavoro si basa sulla rappresentazione del corpo. Nel medium della fotografia, tale rappresentazione dipende dalla costruzione di gesti espressivi che possano fungere da emblemi.   

prose

Johann Peter Hebel
Ricongiungimento insperato
A Falun, in Svezia, ben cinquanta e passa anni fa, un giovane minatore baciò la sua fresca e graziosa fidanzata.   

poesia

Raffaello Baldini
I nomi
Ci stava Coso, lì, nel primo portone, che ci s’entrava anche da dietro, dall’orto, come si chiamava? Coso, che sua moglie faceva la magliaia.   

prose

Giulio Trasanna
Ragazzi
Per noi ragazzi la guerra diventò una gran festa. Una vera sagra di uomini nuvoli e cavalli; un arrivo miracoloso delle carrozze dei Re.   

musica

Paul Steinbeck
Great Black Music
Rhythm and blues, rock and roll, spiritual, Swing, dixie, reggae, bebop, funky: tutto ciò è a nostra disposizione, dal momento che pratichiamo la Grande Musica Nera   

prose

La gallina del giorno
di Luigi Malerba
Una scelta di pezzi tratta da Le galline pensierose   

fotografia

Luigi Ghirri
Non è venuta come vedevo
«La fotografia appartiene a un alfabeto dove si collegano varie abitudini del vedere, e in cui riconosciamo un mondo abitabile». – G.C.   

paesaggio

Verso un «giardino planetario»
Gilles Clément
Il giardino – e con il giardino il mondo – non è mai finito. È un modo per pensare i pensieri del futuro.   

filosofia

Leonardo Piasere
Un razzismo disconosciuto
Un ghostbuster, un acchiappa-fantasmi, si aggira per l’Europa: l’antiziganismo.   

prose

Patrik Ourednik
Scrivere della fine della mondo
Lo scontro tra editore e scrittore su come si racconta la fine del mondo.   

filosofia

Emmanuel Levinas
Da Alcune riflessioni sulla filosofia dell'hitlerismo
«Il razzismo non si oppone solamente a questo o quel punto particolare della cultura cristiana e liberale. Non è questo o quel dogma della democrazia, del parlamentarismo, del regime dittatoriale o della politica religiosa ad esser messo in causa. È l’umanità stessa dell’uomo».   

filosofia

Massimo De Carolis
Un mondo di comunità imperfette
Quale forma di vita è più adeguata all'umanità dell'uomo?   

racconti

Robert Walser
La salsiccia
Pantomima, nichilismo e maniera, in un racconto esemplare di Robert Walser   

prose

Piergiorgio Bellocchio
Siamo tutti scrittori
Perché avete scelto il vostro mestiere? L'ironia di Bellocchio in un campionario di cuoche, elettricisti, assessori e frati carmelitani   

prose

Paolo Nori
Pezzetto sull'Emilia
I distributori di benzina, i semafori, le fermate dell’autobus, la neve, i bambini che si vestono da Batman per carnevale, i gommisti, le saracinesche, le pubblicità, il cielo...   

filosofia

Salvatore Natoli
Generazioni meticce
Sulle idee di frontiera, confine e Occidente   

filosofia

Massimo De Carolis
Il valore dell’intraprendenza
Dall’ordine spontaneo al calcolo del potere.   

prose

Paolo Albani
Il Partito del Tubo
«La linea politica del Partito del Tubo è incentrata a un totale altrovismo».   

architettura

Superstudio
Utopia, Antiutopia, Topia
«Ci rifiutiamo quindi di coltivare utopie, impossibili fiori senza profumo, fragili e delicati da conservare sotto campane di vetro. Preferiamo invece essere pastori di mostri.»   

architettura

La città continente
Yona Friedman
Una nuova forma di habitat.   

prose

Luigi Malerba
Variazioni sul comico
Patetico, soggettivo, triste, contraddittorio, accelerato, crudele e idiota.   

prose

Lu Xun
L’uomo intelligente, lo stupido e il servo
«Il servo infine cerca solo qualcuno con cui lamentarsi. Non desidera altro, e non può altro».   

racconti

Beppe Viola
Ore 9: lezione di biliardo
«Il bar educa, altro che storie».   

critica

Tommaso Giartosio
Un’occhiata ai cattivi
Una nota su James Bond.   

prose

Giorgio Manganelli
Quarantanove
Fine differita di un amore   

prose

Viktor Šklovskij
Il khan Kubilay era vermiglio come rosa
Il fantasmagorico regno del Gran Khan visto con gli occhi di Marco Polo.   

filosofia

Giorgio Agamben
Idea della pace
«Il cielo perfettamente vuoto dell’umanità».   

architettura

Gabriele Neri
Suburbia
A proposito di grattaceli, centri residenziali e commerciali.   

critica letteraria

Matteo Marchesini
Scrittori e corpo
«Per artisti e intellettuali, il Corpo è diventato quel che un tempo era il Popolo: un mito che è anche il sintomo di un’impotenza».   

architettura

Michele De Lucchi
La portantina
«Progettare qualcosa senza farlo sembrare un vero progetto, senza creare soggezione, senza intimorire».