Catalogo / moto comune

moto comune
(lo stabilimento Ducati di Bologna dalla Resistenza all'Enduro)
ISBN 0000000000011
2006, pp. 60
140x215, brossura
€ 7,00
€ 5,95 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Negli anni precedenti la seconda guerra mondiale, lo stabilimento Ducati produceva una grande varietà di merci, dalle radio alle macchine fotografiche, dai rasoi elettrici ai ciclomotori, fu un modello di fabbrica totale nella quale si accumularono molti saperi, oggi è una fabbrica di prototipazione, dove il numero degli operai è all’incirca pari al numero di tecnici e impiegati. Il nuovo stabilimento si chiama Ducati motor, sorge a fianco di quello storico, su cui sono tuttora visibili le stigmate della guerra contro il nazifascismo, lì abbiamo incontrato Salvatore Carotenuto, delegato fiom, che, nonostante i suoi 29 anni, lavora in Ducati da dodici. Il racconto metalmeccanico di Salvatore è complicato dalle osservazioni di Deanna Lambertini – operaia e quadro sindacale della fabbrica di via Cavalieri Ducati fra gli anni ’60 e ’70 – e dai ricordi di Anna Zucchini e Linceo Graziosi (Gli anni difficili, a cura di Giovanni Mottura, ed. fiom, Bologna 2001).

Volumi della stessa collana