Catalogo / L'inconscio del bambino

L'inconscio del bambino
Dal sintomo al desiderio del sapere
Prefazione di Jacques-Alain Miller
ISBN 9788822901040
2018, pp. 160
140x215 mm, brossura
€ 18,00
€ 15,30 (prezzo online -15%)
Altre edizioni
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

Il bambino rappresenta oggi un meraviglioso ideale. Quando però non soddisfa più le aspettative dei genitori, crea problemi.
Le tecniche comportamentali riducono il sintomo a una disfunzione, mentre la psicoanalisi gli attribuisce una dimensione di verità e lo recepisce come una manifestazione dell’inconscio. Cos’è l’inconscio del bambino? Cosa ci dice sul posto del bambino all’interno della sua famiglia?
Lo psicoanalista invita a raccontare ciò che accade senza giudicare né gli adulti né i bambini, coinvolti nella storia dei loro genitori. Raccontare questi legami ha delle conseguenze su ciò che il bambino vive, desidera, ma anche sulla sua famiglia. Liberato dai nodi che l’ostacolano, ritrova la libertà di scegliere la sua vita e di relazionarsi agli altri. Per raccontarlo Hélène Bonnaud offre una lettura vivida dei concetti della psicoanalisi, accessibile ai genitori così come alle figure professionali che si occupano di infanzia.

Indice
  • Prefazione di Jacques-Alain Miller
  • Premessa
  • I. Il bambino, posta in gioco della modernità
    • Il bambino, un sogno per tutti?
    • Famiglia ideale, famiglia sintomo
    • Trasparenza in trompe-l’oeil
    • Ritorno del bastone e della carota
    • Luoghi per la parola
    • Desiderio di bambino
    • Maternità
    • Il bambino rimedio
    • Un posto nella storia familiare
    • Una dipendenza vitale
    • Il romanzo familiare
    • Soggetto di diritto, oggetto di misure
    • Scegliere la psicoanalisi lacaniana
    • L’inconscio, la parola, il tempo
    • L’incontro, un evento
    • I registri dell’esperienza
    • «Là dove parla, gode»
  • II. Il bambino in analisi
    • Il sintomo è un dire
    • Aline e la contaminazione significante
    • Jérémie e la sua incessante agitazione
    • La domanda inconscia
    • La domanda bloccata di Sarah
    • Julie scompare con l’anoressia
    • Madri possessive
    • Milène e la madre possessiva
    • Alain e la trasmissione della dislessia
    • Assenza o presenza del padre
    • Justin e la colpa paterna
    • Nicolas si vergogna di suo padre
    • Trauma e trasmissione
    • La menzogna di Sophie
    • Marcia e la doppia madre
    • Il transfert e l’atto analitico
    • Sébastien ha paura di Dio
    • Lea e il sapere sulla femminilità
  • III. Dei luoghi per dire i legami
    • Lo psicoanalista e l’istituzione
    • Una psicoanalisi, non il suo sembiante
    • Il tempo e il denaro nelle istituzioni
    • Pensare l’atto terapeutico
    • Una lettura a diversi
    • Niente clinica senza etica
    • Determinismo o responsabilità
    • Avventure del transfert
    • Il desiderio dell’analista, una bussola
    • Trasmissione, controllo, formazione
    • Logica della clinica
  • Conclusioni
  • Bibliografia
L'autore
Hélène Bonnaud

Hélène Bonnaud è psicoanalista a Parigi, membro dell’École de la Cause freudienne (ECF) e dell’Associazione mondiale di psicoanalisi (AMP), racconta qui la sua esperienza nella cura del bambino e della famiglia nell’ambito del centro medico-psico-pedagocico (CMPP).

Volumi della stessa collana