Catalogo / Argan e l'Einaudi

Argan e l'Einaudi
La storia dell'arte in casa editrice
ISBN 9788822901828
2018, pp. 208
140x215 mm, brossura
€ 20,00
€ 17,00 (prezzo online -15%)
Altre edizioni
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

L’esperienza di Giulio Carlo Argan come consulente per la casa editrice di Giulio Einaudi negli anni Cinquanta costituisce un caso di studio esemplare. Argan, infatti, si ritagliò nell’azienda quasi un ruolo di “storico dell’arte-editore”, riversando la sua attività di storico e intellettuale militante in un’organica e lungimirante programmazione dei titoli da pubblicare o da far tradurre. Optando inoltre per la scissione, quanto meno in casa Einaudi, del collaudato binomio storiografia artistica/editoria d’arte, contribuì a ricollocare definitivamente la propria disciplina nell’ambito dell’editoria di cultura, dando così vita a un’operazione di svecchiamento che si rivelò decisiva per il panorama italiano. Il libro ricostruisce nel dettaglio tutta questa vicenda, chiamando in causa, come termini di confronto, le esperienze di studiosi del calibro di Carlo Ludovico Ragghianti, Bruno Zevi, Federico Zeri, Lamberto Vitali e Enrico Castelnuovo, che negli stessi anni gravitavano anch’essi intorno alla redazione di via Biancamano. Analizzando gli autori più significativi (da Francastel a Worringer) per il percorso intellettuale di Argan, nonché i suoi principali campi di interesse, fra cui spicca il ruolo riservato all’architettura e all’urbanistica, il testo ripercorre la carriera einaudiana del “consulente” fino alla fine degli anni Cinquanta, chiudendosi su un progetto mancato, sebbene inseguito per un decennio: una grande “Storia dell’arte” in più volumi.

Indice
  • Introduzione. Lo storico dell’arte in casa editrice
  • «All’arbitrio delle cartiere». Fra guerra e dopoguerra.
    • Wright 1941
    • L’Einaudi e l’editoria d’arte
    • Canone e prassi della traduzione
  • Genio e destino dell’architettura
    • Da autore a consulente. Gropius e Borromini in casa editrice
    • Argan e Zevi
    • Idee di città
    • Etica dello stile
  • Per una Biblioteca delle Arti visive
    • Bilanci critici
    • Ipotesi enciclopediche
    • «Un dilettante e non un “professionista”»
    • Fronti aperti
    • Progettare libri (e ragionate stroncature)
    • Occasioni, in Elicona e non
    • Identità della storia dell’arte: collazioni e riscoperte
  • Cronaca di una storia della «cultura figurativa italiana»
    • Il «team» Venturi
    • Intermezzo. Un ritorno alla Pelican History e un progetto di Federico Zeri
    • Difficoltà di un grande cantiere
    • Revisioni
  • Postfazione. Orietta Rossi Pinelli, Giulio Carlo Argan tra «impegno» ed «egemonia» nell’Italia degli anni Quaranta e Cinquanta
  • Indicazioni archivistico-bibliografiche
  • Indice dei nomi
L'autore
Luca Pietro Nicoletti

Luca Pietro Nicoletti (Sesto San Giovanni, 1984), è dottore di ricerca in storia dell’arte. Si è occupato di arte del secondo Novecento, con particolare attenzione al contesto italiano e francese e alla cultura editoriale. Di Gualtieri di San Lazzaro ha curato la riedizione di Parigi era viva (2011) e Modigliani (2013). Ha curato il volume L’avanguardia primitiva. La collezione di Alessandro Passaré (2014).

Pubblicazioni dell'autore
Luca Pietro Nicoletti

Gualtieri di San Lazzaro

euro 20,40
Volumi della stessa collana