Catalogo / Critica della teologia politica

Critica della teologia politica
Voci ebraiche su Carl Schmitt
A cura di Giorgio Fazio e Federico Lijoi
ISBN 9788822901897
2019, pp. 272
140x215 mm, brossura
€ 22,00
€ 18,70 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

Walter Benjamin, Hans Kelsen, Leo Strauss, Karl Löwith e Jacob Taubes sono i cinque filosofi che i curatori di questo volume hanno scelto di porre sullo sfondo del comune riferimento critico a Carl Schmitt. Si tratta di protagonisti indiscussi del Novecento filosofico e, allo stesso tempo, di testimoni in prima persona dei suoi drammi e delle sue tragedie.
I saggi qui raccolti, corredati di un commento che ne illustra il contesto storico e teorico, testimoniano l’incidenza che il pensiero di Carl Schmitt ha avuto su alcuni degli intellettuali più acuti del Novecento ebraico-tedesco, in una forma che va dall’ammirazione critica, come nel caso di Benjamin, Strauss e Taubes, al rifiuto netto, come in quello di Kelsen e Löwith.
L’inedito accostamento tra questi testi permette di cogliere come ciascuno di questi filosofi abbia individuato nella critica della teologia politica di Carl Schmitt il varco attraverso cui penetrare nella dimensione più ambigua e ideologica del suo pensiero, avviando così un lavoro di attenta discussione critica della sua concezione della sovranità.
Un tipo di approccio critico, quello sviluppato da questi autori, che in un tempo come il nostro si rivela più che mai prezioso, dal momento che i demoni della sovranità e delle teologie politiche che la nutrono sono tornati a calcare minacciosamente la scena della nostra contemporaneità.

Indice
  • Giorgio Fazio e Federico Lijoi, Introduzione

  • Walter Benjamin
    • Origine del dramma barocco tedesco
    • Curriculum [III]
    • Walter Benjamin a Carl Schmitt (Berlino, 9 dicembre 1930)
    • Appunti sul “carattere distruttivo”
    • Sul concetto di storia [Tesi VIII]
    • Dario Gentili, Lo stato d’eccezione come regola. Walter Benjamin come rovescio di Carl Schmitt

  • Hans Kelsen
    • Chi dev’essere il custode della costituzione?
    • Federico Lijoi, Si può difendere la democrazia con la dittatura? Hans Kelsen e Carl Schmitt sul custode della costituzione

  • Leo Strauss
    • Note su Carl Schmitt, «Il concetto di politico»
    • Massimo Palma, Carl Schmitt, Leo Strauss e la strana lotta tra due liberalismi

  • Karl Löwith
    • Decisionismo politico
    • Giorgio Fazio, L’occasionalismo della decisione sovrana e i diritti imprescrittibili dell’uomo. Karl Löwith a confronto con Carl Schmitt

  • Jacob Taubes
    • Il Leviatano come Dio mortale. L’attualità di Thomas Hobbes
    • Lettera a Carl Schmitt (18 settembre 1978)
    • Elettra Stimilli, L’enigma del Leviatano e “il primo ebreo liberale”. Carl Schmitt e Jacob Taubes a confronto con Hobbes

Walter Benjamin
Hans Kelsen

Hans Kelsen (Praga, 1881 – Orinda, California, 1973) è stato uno dei maggiori filosofi del diritto del xx secolo. Fu tra i redattori della Costituzione austriaca del 1920. Dopo aver insegnato alle Università di Vienna, di Colonia e di Praga, fu costretto, a causa della persecuzione nazista, a trovare rifugio a Ginevra. Nel 1940 si trasferì negli Stati Uniti, dove insegnò per una breve parentesi ad Harvard, e poi all’Università della California di Berkeley. La sua «teoria pura del diritto» è ancora oggi uno dei punti di riferimento imprescindibili per la riflessione filosofico-giuridica. Tra le sue opere più note: Lineamenti di dottrina pura del diritto (1934), La pace attraverso il diritto (1943), Società e natura (1943), Teoria generale del diritto e dello stato (1945), Il problema della giustizia (1953), I fondamenti della democrazia (1955), La dottrina pura del diritto (1960), Teoria generale delle norme (pubblicata postuma nel 1979) e Religione secolare (pubblicata postuma nel 2012).

Karl Löwith
Leo Strauss

Leo Strauss (1899-1973), nato in Germania ed emigrato negli Stati Uniti a causa delle persecuzioni naziste contro gli ebrei, è una delle figure di spicco della filosofia politica del Novecento. Sagace studioso dei classici, da Platone a Hobbes, da Maimonide a Spinoza (solo per citare alcuni dei suoi autori di riferimento), ha elaborato celeberrime tesi sulla scrittura reticente e sulla crisi della modernità politica e filosofica. Tra le sue numerose opere tradotte in italiano ricordiamo Gerusalemme e Atene (Torino, 1998); Le “Leggi” di Platone (Soveria Mannelli, 2006); La città e l’uomo (Genova, 2010).

Jacob Taubes

Jacob Taubes (Vienna 1923 - Zurigo 1987) è stato professore di storia e filosofia della religione presso la Columbia University di New York, quindi ordinario di giudaistica ed ermeneutica a Berlino. In italiano sono state pubblicate le seguenti sue opere: Escatologia occidentale, Garzanti, Milano 1997; La teologia politica di san Paolo, Adelphi, Milano 1997; Messianismo e cultura. Saggi di politica, teologia e storia, Garzanti, Milano 2001.

Pubblicazioni dell'autore
Jacob Taubes

Il prezzo del messianesimo

euro 18,70
Hans Kelsen

Che cos'è la giustizia?

euro 15,30
Jacob Taubes

Il prezzo del messianesimo

€ 18,00
Jacob Taubes

In divergente accordo

euro 7,90
Volumi della stessa collana