Catalogo / Teologie e politica

Teologie e politica
Genealogie e attualità
A cura di Elettra Stimilli
ISBN 9788822902429
2019, pp. 384
150x220, brossura
€ 24,00
€ 20,40 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

Il legame tra la teologia e la politica è tornato prepotentemente in primo piano, non solo con l’affermarsi di forme di radicalismo islamico, ma anche con la rinnovata centralità del cristianesimo, e delle forme di vita tradizionali a esso ispirate, nel “secolarizzato” Occidente. Come provano a dimostrare i testi raccolti in questo volume, però, fra la politica e la religione c’è una relazione ben altrimenti complessa, in gran parte confluita nell’elaborazione del concetto di “teologia politica”, a significare l’origine teologica delle categorie portanti della moderna politica occidentale. Come è giusto ricordare, questo approccio, che ovviamente va fatto risalire a Carl Schmitt, ma anche a Jacob Taubes, ha goduto di una ricezione privilegiata e precoce da parte degli intellettuali italiani, in largo anticipo rispetto ad altri contesti culturali.
È dunque nell’arco dell’orizzonte teorico schmittiano e della sua critica che i contributi qui offerti cercano di mettere a fuoco il nesso tra religione e politica, lungo un percorso articolato in tre tappe, corrispondenti alle tre parti del libro: Teologia politica e pensiero italiano, Il dibattito tedesco e Per una critica della teologia politica. L’ambizione collettiva degli autori è quella di confrontarsi fruttuosamente con la pluralità dei discorsi teologici politicamente attivi, propri tanto dei monoteismi quanto delle rivoluzioni (si pensi alla “spiritualità politica” di cui parlò Foucault in occasione della sollevazione iraniana del 1978), e con gli addentellati che essi presentano con la dimensione economica – travolta dalla grande recessione iniziata nel 2008 –, con quella giuridica e con quella più propriamente politologica.

Indice
  • Elettra Stimilli, Dalla teologia politica alla fede nei mercati

  • Teologia politica e pensiero italiano
    • Carlo Galli, Teologia politica: struttura e critica
    • Céline Jouin, Religione civile o metapolitica? Note sulla teologia politica in Germania e in Italia
    • Emanuele Alloa, Suum cuique. Capitalismo, cibernetica, teologia
    • Vincenzo Vitiello, Scrivere la legge
    • Arthur Bradley, Ius Puniendi. La questione della pena in Foucault, Agamben ed Esposito

  • Il dibattito tedesco
    • Stefania Achella, Hegel. Dentro e fuori la teologia politica
    • Massimo Palma, Profezia e usurpazione. Un caso teologico-politico in Max Weber
    • Libera Pisano, Lo spazio diventa tempo. Scetticismo, anarchia e messianismo in Gustav Landauer
    • Michel Senellart, A proposito degli angeli delle nazioni. Il problema teologico-politico del nazionalismo secondo Peterson
    • Gabriele Guerra, Cattolicesimo politico tedesco e critica della teologia politica tra Alois Dempf e Erik Peterson
    • Martin Treml, I simboli della democrazia. Sul confronto tra Taubes e Carl Schmitt
    • Herbert Kopp-Oberstebrink, Comunità e apocalisse. Un concetto teologico-politico di Jacob Taubes nel suo contesto

  • Per una critica della teologia politica
    • Donatella Di Cesare, La teocrazia anarchica di Israele
    • Andrea Mura, Teologia politica e Islamismo. Tra universalismo e caduta apocalittica nel pensiero di Sayyid Qutb
    • Laura Cremonesi, Genealogie del governo. La questione del potere pastorale in Michel Foucault
    • Philippe Chevallier, La nozione di “spiritualità politica” nell’opera di Michel Foucault
    • Rita Fulco, Simone Weil: la politica e il suo oltre
    • Jean-Claude Monod, “Pensare il teologico-politico a partire dalla pena di morte”: il sovrano, l’Illuminismo e la decostruzione
    • Mariano Croce, Teo-legalità: il diritto come operatore politico
Volumi della stessa collana