Catalogo / Il futuro è un viaggio nel passato

Il futuro è un viaggio nel passato
Dieci storie di architettura
ISBN 9788822906700
2021, pp. 128
120x182 mm, brossura con bandelle
€ 14,00
€ 13,30 (prezzo online -5%)
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

I viaggi di formazione segnano in modo indelebile le personalità, e non solo perché letteralmente danno loro una forma, ma soprattutto perché restano un tema di riflessione costante, anche a distanza di molti anni. Secondo Joseph Conrad, che per tutta la vita ha sublimato i suoi viaggi giovanili per mare nei romanzi, «quando cominciamo a meditare sul significato del nostro passato personale, esso sembra riempire il mondo intero nella sua profondità e magnitudine». È con questo spirito che Mario Cucinella, dopo decenni spesi a sensibilizzare la propria disciplina verso i temi del rispetto della natura, raccoglie qui per la prima volta le memorie dei suoi dieci viaggi nelle città e nei luoghi che gli hanno offerto spunti di riflessione non esotici o «stilistici», bensì pragmaticamente ambientali, inducendolo cioè a ragionare sullo sfruttamento razionale delle energie disponibili – prassi comune nelle tradizioni vernacolari di ogni cultura, dall’Iran alla Cina, dal Maghreb all’Irlanda. Queste dieci storie d’architettura sono dunque proiettate in avanti, e il loro frutto raccoglie il testimone di quella linea culturale che, iniziata da Le Corbusier – il quale seppe trovare la modernità nelle città bianche del Mediterraneo –, ha attraversato tutto il Novecento, da Giuseppe Pagano a Bernard Rudofsky e Giancarlo De Carlo, e il cui lascito si potrebbe sintetizzare in un invito: imparare dall’architettura spontanea. Cucinella osserva così, con occhi al tempo stesso vecchi e nuovi, le case preistoriche scavate nel deserto, gli antichi ospedali siriani, i palazzi indiani sotterranei, le arcaiche città del vento in Cappadocia e in Pakistan: «Non racconti nostalgici, ma la scoperta di un passato in cui scovare molte informazioni che potranno aiutarci nel nostro viaggio verso il futuro».

Indice
  • Introduzione

  • 1. Il giardino che non c’era
  • Garnish, il giardino subtropicale sull’isola Ilnacullin in Irlanda (51° N, 9° O)

  • 2. Dalle stelle alle stalle La villa delle feste e Galileo Galilei (45° N, 11° E)

  • 3. Le città e la terra
  • Da Ait Ben Haddou, la città visibile di Ouarzazate in Marocco (31° N, 7° O), a tecla, la terra che torna alla terra

  • 4. Le città nascoste o invisibili
  • Vivere come le termiti in Cappadocia: la città di Hoodoos Derinkuyu (38° N, 34° E); Casa Matmata, la «casa di Skywalker» in Tunisia (33° N, 9° E) e quelle del Fiume Giallo in Cina nell’Henan (34°N, 113°E); la città invisibile di Coober Pedy (29° S, 134° E) nell’outback australiano e Matera (40° N, 16° E) nel cuore dell’Italia

  • 5. La città delle cure
  • Il primo ospedale della storia islamica: Bimaristan Argun ad Aleppo, Siria (36° N, 37° E)

  • 6. La città dei volti invisibili I volti invisibili ad Al-Balad, Gedda (21° N, 39° E)

  • 7. La città del ghiaccio nel deserto
  • Marco Polo e il gelato nel deserto iraniano; la casa del ghiaccio (32° N, 54° E)

  • 8. La città del vento
  • Hyderabad, la città che cattura il vento in Pakistan (25° N, 68° E)

  • 9. Gli edifici costruiti al contrario
  • I palazzi del Maragià costruiti al contrario e gli sfortunati architetti (23° N, 72° E)

  • 10. Le città Comunità
  • Gli edifici tulou del Fujian (25° N, 117° E)

L'autore
Mario Cucinella

Mario Cucinella è nato a Palermo nel 1960 ed è cresciuto a Campo Ligure, nei pressi di Genova, dove si è laureato con Giancarlo De Carlo nel 1987. Ha frequentato l’Ilaud (Laboratorio Internazionale di Architettura e Progettazione Urbana) e ha lavorato nello studio di Renzo Piano a Parigi. Nel 1999 si è trasferito a Bologna, dove ha fondato Mario Cucinella Architects. Ha insegnato presso le università di Ferrara, Nottingham, Monaco di Baviera e Napoli, e nel 2015 ha fondato a Bologna la SOS (School of Sustainability). Ha curato il Padiglione Italia alla 16. Mostra Internazionale d’Architettura della Biennale di Venezia e il relativo catalogo Arcipelago Italia. Progetti per il futuro dei territori interni del Paese (Quodlibet, 2018). Fra le sue pubblicazioni, ricordiamo Creative empathy (Skira, 2016) e, a cura di Anna Mainoli, Building Green Futures (Forma, 2020).

Volumi della stessa collana