Catalogo / I Cento disegni di Leonardo Savioli

I Cento disegni di Leonardo Savioli
Luogo, tracce, città ideale
ISBN 9788822920904
2023, pp. 192
140x215 mm, brossura con bandelle
€ 20,00
€ 19,00 (prezzo online -5%)
Altre edizioni
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Il volume indaga il corpus delle circa cento tavole disegnate da Leonardo Savioli nei primi anni Quaranta sull’ambizioso tema della Città Ideale. Il punto di partenza è la distruzione della città reale a causa della Seconda guerra mondiale e dei suoi bombardamenti, che spinse allora tanto Savioli quanto il suo collega Leonardo Ricci e il loro comune maestro Giovanni Michelucci a guardare insieme verso il futuro con una rinnovata speranza.
Savioli continuerà a lavorare per tutta la vita a questo ciclo di disegni, prodotti, come scrive Barontini, «ad un ritmo frenetico e spontaneo, che spesso spaventano lo stesso autore, il quale vi legge, come in uno specchio, le proprie paure e il riflesso del proprio stato fisico e mentale». Una ricerca carsica, che si è nutrita nel corso del tempo del confronto con i maestri internazionali – soprattutto il Le Corbusier di Chandigarh – e del dialogo quotidiano con gli amici architetti e storici dell’arte, da Lara Vinca Masini fino agli allievi, gran parte dei quali formeranno lo storico gruppo dei radicali fiorentini.
In queste tavole, in cui Savioli immagina le possibili quanto virtuali declinazioni di Firenze, «proprio per l’intrinseca attività dell’intuizione spaziale profonda – secondo Argan – il segno architettonico nasce come segno urbanistico. Non è l’urbanistica che si fa architettura, ma l’architettura che, nel suo farsi tale, si fa urbanistica».

Indice
  • Introduzione
  • 1. Ri-costruzione di utopie
    • Elementi della nuova città
    • La Città Variabile
    • La ricostruzione tradita
  • 2. Sentire il fiume
    • Firenze sul fiume
    • L’uomo sul ponte
    • Il Ponte Gobbo
    • L’uomo che sta sul ballatoio che gira intorno alla piazza principale
    • Il Ponte Giovanni da Verrazzano
  • 3. I Cento disegni
    • Sogni di utopie
    • Nulla dies sine linea
    • Segno
    • Supporto
    • Sezione
  • 4. Luogo
    • Locus e trasfigurazione
    • Fiume
    • Città Ideale di Pianura e Città Ideale di Collina
    • Piana
    • Spine
  • 5. Tracce
    • Le tracce della città
    • Genius loci
    • Palazzo
    • Monumento
    • Punti primari
    • Riferimenti
    • Strada
    • Cardo e decumano
    • Oltre il limite della cinta daziaria
  • 6. Città Ideale
    • Gerusalemme Celeste
    • Sulle forme dell’utopia
    • L’utopia concreta
    • La Città Ideale
    • L’Uomo Nuovo
  • Cento disegni
  • Bibliografia
L'autore
Luca Barontini

Luca Barontini (Livorno, 1980), architetto e dottore di ricerca, è docente di Progettazione architettonica presso l’Università degli Studi di Firenze. È tra i fondatori dello studio Eutropia Architettura, con il quale ha ottenuto riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali, tra cui il primo premio al Concorso internazionale per la realizzazione del Parco della Giustizia di Bologna nell’area dell’ex sta.ve.co. Dal 2018 è direttore editoriale della rivista di architettura «Largo Duomo», alla quale di recente è stato assegnato da In/Arch il Premio Bruno Zevi per la diffusione della cultura architettonica. Fra le sue pubblicazioni, ricordiamo La Livorno di Francesco Tomassi. Vuoto, strada, colore (Edifir, Firenze 2018), Adolfo Natalini, principe dell’architettura (Pacini, Ospedaletto 2020), La Versilia di Francesco Tomassi. Colore, vuoto, strada (Edifir, Firenze 2020).

Volumi della stessa collana