Catalogo / A prezzo di parole

A prezzo di parole
Poesie e prose
Prefazione di Giorgio Agamben
Poesie inedite e notizia biografica a cura di Ivan Crico
Con una nota di Matteo Vercesi
ISBN 9788822921505
2024, pp. 264
130x210, brossura con bandelle
€ 22,00
€ 20,90 (prezzo online -5%)
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

I due libri di Amedeo Giacomini, qui raccolti insieme a un’importante silloge di poesie inedite, rappresentano, Presumût unviâr per la poesia e L’arte di andar per uccelli col vischio per la prosa, due vertici della letteratura del Novecento.
Nel primo, Giacomini, certamente il massimo poeta friulano della sua generazione, ci ha lasciato «lo splendido canzoniere della senilità presagita» (Isella), una sorta di appassionata resa dei conti di una vita con se stessa, in cui il tempo dell’uomo e quello della natura sembrano intrecciarsi e sospendersi a vicenda.
Nel secondo, L’arte di andar per uccelli col vischio – che evoca nel titolo e nelle illustrazioni il prezioso trattato medievale di Federico II su L’arte di cacciare gli uccelli col falco – è la lingua italiana a esibire la sua immanente contemporaneità con tutti i suoi tempi, in una prosa che, per ricchezza e originalità, può reggere al paragone con quella delle Operette morali leopardiane, che Giacomini evoca esplicitamente nell’esergo.

Indice
  • Giorgio Agamben, La precoce «opera tarda» di Giacomini
  • Presumût unviâr
  • Presunto inverno
  • (1984-1986)
  • L’arte dell’andar per uccelli con vischio
  • Disegni di Luigi Zuccheri
  • Poesie inedite
  • A cura di Ivan Crico
  • Con una nota di Matteo Vercesi
  • Ivan Crico, Notizia
L'autore
Amedeo Giacomini

Amedeo Giacomini (Varmo, 12 gennaio 1939 - San Daniele del Friuli, 23 gennaio 2006) è uno dei maggiori esponenti della poesia in dialetto del Novecento. Stimato studioso di filologia romanza, docente per molti anni di Lingua e Letteratura Friulana presso la Facoltà di Lingue dell’Università del Friuli a Udine, ha curato e tradotto importanti opere dal latino e dal francese antico e moderno, dall’Historia Langobardorum di Paolo Diacono al romanzo La terra amata, nel 1969, del futuro premio Nobel Jean-Marie Gustave Le Clézio.

Volumi della stessa collana