Catalogo / Giuseppe Terragni: trasformazioni, scomposizioni, critiche

Giuseppe Terragni: trasformazioni, scomposizioni, critiche

Con testi di Giuseppe Terragni e Manfredo Tafuri

Traduzione di Maria Baiocchi e Andrea Coppola

Con 170 foto e 350 diagrammi bi-colore

ISBN 9788874620692
2004, pp. 304
235x305, Cartonato
€ 70,00
€ 59,50 (prezzo online)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Il volume Giuseppe Terragni: trasformazioni, scomposizioni, critica – che esce finalmente dopo 40 anni di gestazione – documenta ed esamina a fondo due capolavori dell’architetto razionalista italiano Giuseppe Terragni: la Casa del Fascio (1933-'36) e la Casa Giuliani-Frigerio (1939-'40), entrambe a Como. Questa ricerca ad ampio raggio – illustrata con più di 500 diagrammi architettonici originali e fotografie d’archivio – si avvale di quella che Eisenman chiama lettura critica e testuale dei due edifici, applicando una metodologia affatto distante dagli approcci tradizionali – sociale, storico, estetico, funzionale. Al loro posto, le varie articolazioni e le aperture sulle facciate costituiscono una serie di segni e notazioni che sono alla base dell’analisi.
Il libro include un saggio di Terragni sulla commissione, il progetto e la costruzione della Casa del Fascio e un testo critico di Manfredo Tafuri, il noto architetto, storico e teorico italiano, scomparso nel 1994. Questi condensa come segue la prestazione di Eisenman su Terragni:«Eisenman, scrivendo di Terragni, lo riprogetta, dunque: il libro che l’architetto americano dedica al suo ‘padre’ degli anni ’20-’30 è un ulteriore manifesto teorico a sostegno delle sue architetture senza patria, liberate sopra lo spazio e il tempo. Anche Eisenman è maestro nell’arte della simulazione».

Indice
  • Introduzione - Tipologie analitiche - 1. La Casa del Fascio e i Processi di Trasformazione. Trasformazioni: i processi di addizione e sottrazione volumetrica - Trasformazioni: le facciate - I primi studi - La facciata sud-ovest: facciata di ingresso - La facciata nord-ovest - La facciata nord-est - La facciata sud-est - Il piano di riferimento verticale - L’entrata - La pianta - Il volume interno - Le facciate interne - 2. La Casa Giuliani-Frigerio e i processi di scomposizione. Scomposizioni - Il volume interno in rapporto alla facciata esterna - L’angolo non narrativo - La facciata nord - La facciata sud - La facciata est - La facciata ovest - 3. Critiche: Giuseppe Terragni La costruzione della Casa del Fascio di Como - Manfredo Tafuri Il soggetto e la maschera. Una introduzione a Giuseppe Terragni - Peter Eisenman Terragni e l’idea di testo critico - Planimetria del luogo

L'autore
Peter Eisenman

Peter Eisenman è nato a Newark, New Jersey, nel 1932; architetto e insegnante, è stato il fondatore e direttore dell’IAUS (Institute for Architecture and Urban Studies). Dirige lo studio Eisenman Architects di New York; tra le opere dello studio si annoverano lo Wexner Center for the Visual Arts della Ohio State University, lo Aronoff Center for Design and Art della University of Cincinnati e il nuovo stadio degli Arizona Cardinals. Tra i suoi ultimi progetti la Città della cultura a Santiago de Compostela e il Memoriale agli ebrei assassinati d’Europa a Berlino.
Peter Eisenman è Charles Gwathmey Professor in Practice
presso la Yale University.
Tra i suoi libri ricordiamo Diagram Diaries (Universe, 1999) e Ten Canonical Buidings 1950-2000 (Rizzoli International, 2008). Con Jacques Derrida ha scritto Chora L Works, a cura di J. Kipnis and T. Leeser, (Monacelli Press, 1997).

Pubblicazioni dell'autore
Peter Eisenman

Inside Out

euro 23,80
Volumi della stessa collana