Catalogo / Utopie realizzabili

Utopie realizzabili
Traduzione di Susanna Spero
ISBN 9788874620869
2008, pp. 240
120x180 mm, brossura con bandelle
€ 16,00
Altre edizioni
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

«L’analisi delle utopie sociali presentate in questo libro comporta, in maniera implicita, l’atto d’accusa e la critica di quei due ‘cattivi’ dei nostri tempi che sono: ‘lo Stato mafia’ e la ‘mafia dei media’ (stampa, televisione ecc.). L’esistenza di uno Stato mafia deriva dall’impossibilità di conservare la forma dello Stato democratico classico non appena le sue dimensioni oltrepassano certi limiti, e la ‘mafia dei media’ ne è una diretta conseguenza, a causa dell’impossibilità della comunicazione globale (mondiale). Internet può essere portato ad esempio del fatto che questa impossibilità non è il risultato di difficoltà tecniche ma deriva invece dalla fondamentale inabilità umana alla comunicazione generalizzata (di tutti verso tutti). Il fallimento di queste due utopie generose, la democrazia e la ‘comunicazione globale’ tra gli uomini, comporta logicamente il formarsi di mafie che agiscono in nostro nome, contro i nostri interessi.
Oltre che un atto d’accusa questo libro vuole contemporaneamente essere un atto di incoraggiamento: l’individuo va incoraggiato a non dare il proprio aiuto né il proprio tacito consenso a queste due mafie. Non è un invito alla rivoluzione, bensì un invito alla resistenza». (Dall’Introduzione)

Indice
  • Prefazione dell’autore all’edizione italiana
  • Introduzione
  • I. Delle utopie in generale
  • II. Le utopie sociali
  • III. Il «Gruppo critico»
  • IV. L’ambiente
  • V. L’organizzazione degli altri
  • VI. La «società senza competizione»
  • VII. L’importanza dell’importanza
  • VIII. La città
  • IX. La città globale
  • Conclusione: piccole utopie realizzabili
  • Annessi:
    • 1. Dello «sciopero civile»
    • 2. La città come mezzo di un duplice sviluppo
    • 3. «Capitalismo sociale»
    • 4. Una risposta per le elezioni legislative
L'autore
Yona Friedman

Yona Friedman (Budapest, 1923), architetto, si è formato assistendo, tra le altre, ad alcune importanti conferenze di Werner Heisenberg e Károly Kerényi. Dopo la seconda guerra mondiale, che lo vede attivo nella resistenza antinazista, si trasferisce e lavora per circa un decennio a Haifa, in Israele. Dal 1957 vive a Parigi. Ha insegnato in numerose università americane, e ha collaborato con l’Onu e l’Unesco. La sua intensa attività saggistica spazia dall’architettura alla fisica, dalla sociologia alla matematica. Negli ultimi anni Friedman è stato invitato alla undicesima edizione dei Documenta di Kassel e a diverse Biennali di Arti visive di Venezia. Alla sua opera è dedicato il volume: Yona Friedman, Manuel Orazi, The Dilution of Architecture, edited by Nader Seraj, Park Books, Zürich 2015.

Pubblicazioni dell'autore
Yona Friedman

L'ordine complicato

euro 13,60
Yona Friedman

Tetti

euro 23,80
Yona Friedman

Utopie realizzabili

euro 11,90
Yona Friedman

Villes imaginaires / Città immaginarie

€ 25,00
Yona Friedman

Hai un cane?

€ 9,00
Yona Friedman

L'ordine complicato

€ 16,00
Volumi della stessa collana