Catalogo / La condanna / Das Urteil

La condanna / Das Urteil
Una storia / Eine Geschichte
Traduzione e commento di Barnaba Maj

Testo originale a fronte

ISBN 9788874621477
2008, pp. 96
120x195 mm, brossura
€ 8,00
€ 6,80 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Il racconto qui pubblicato in nuova traduzione e con testo originale a fronte costituisce, come è riferito nei Diari e nelle lettere dell'autore, una tappa decisiva nella vita di Kafka, che per la prima volta è cosciente di essere entrato nel mondo della scrittura e lascia intravedere come propria cifra fondamentale l'identità fra letteratura e vita. La «trama» è semplice ma oscura e crudele. In una luminosa domenica mattina di primavera il giovane commerciante Georg Bendemann ha terminato di scrivere una lettera a un amico d'infanzia, in cui gli comunica il suo futuro matrimonio. Georg va nella buia stanza dove vive il vecchio padre, per dargli notizia di questa comunicazione all'amico. Ma il loro incontro si trasforma in una lotta mortale, al termine della quale il padre emette la sua sentenza di condanna: il figlio è un essere diabolico che con il progettato matrimonio ha profanato il ricordo della madre morta, tradito l'amico lontano e tentato di soggiogare il padre. Georg si precipita a eseguirla... Le interpretazioni tradizionali de La condanna (1912) seguono tre vie: la biografica, influenzata dalla Lettera al padre (1919), secondo cui è la trasposizione narrativa del rapporto fra Kafka e il padre Hermann; la psicanalitica, secondo cui è una trasposizione del conflitto edipico; l'epocale, secondo cui riflette il conflitto generazionale e la «rivolta contro i padri» tipici dell'Espressionismo. Qui il commento segue una differente linea: il racconto è diviso in «scene» come un copione di film noir e ricostruito in base alla lingua kafkiana, con la sua attenzione per i dettagli, i gesti e gli oggetti. Si affaccia l'ipotesi secondo cui esso è la fusione allegorica e la variante di due racconti primari: la cacciata dall'Eden (Gen 3, 6-19) e il sacrificio di Isacco (Gen 22).

L'autore
Franz Kafka

Franz Kafka (1883-1924), di famiglia ebraica, è l’autore dei tre celebri romanzi Il disperso (conosciuto come America), Il processo e Il castello, rimasti incompiuti, ma la cui incompiutezza è parte del loro fascino. Scrisse anche racconti, e tantissimi raccontini sparsi nei suoi diari e nei quaderni, che iniziano come intense visioni che si aprono, per poi interrompersi subito, rimanendo anche questi meravigliosamente incompiuti. Poca roba fu pubblicata in vita, e fu ben lontano Kafka dal conoscere in vita quella fama e importanza che ebbe poi nel Novecento e che continua ad avere. Si deve indubbiamente al suo amico Max Brod la salvezza dei suoi scritti dalla dimenticanza, dalla dispersione e dai nazisti.

Pubblicazioni dell'autore
Franz Kafka

Un artista del digiuno

euro 8,50
Volumi della stessa collana