Catalogo / Parole in guerra

Parole in guerra
Heinrich Heine e la polemica
ISBN 9788874621866
2008, pp. 288
140x215
€ 20,00
€ 17,00 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Cos'è la polemica? È un modo per combattere il dogma e avvicinarsi alla verità, oppure è una forma di aggressione dove a trionfare non è il vero, ma sempre e soltanto la forza della retorica? Nell'opera di Heinrich Heine la questione si presenta di continuo: la sua attività polemica appare da un lato uno strumento volto a combattere le ingiustizie diffuse nella miseria tedesca di metà Ottocento, dall'altro è una lotta condotta in modo tanto radicale da minare i propri fondamenti – la stessa idea di verità – e appare così il frutto di una volontà di potenza sempre pronta ad abbandonare il terreno delle argomentazioni oggettive, per volgersi a dileggiare gli aspetti più intimi della vita degli avversari, le loro debolezze sentimentali e le loro inclinazioni erotiche. Gli scontri polemici che videro coinvolto Heine si rivelano allora un passaggio decisivo nella storia dell'agire polemico, nello sviluppo e nel declino di quell'ideale spazio di discussione che fu la «sfera pubblica» dell'Illuminismo. Heine è per molti versi continuatore della tradizione di Voltaire e di Lessing; al contempo, nel constatare la fragilità del terreno su cui poggia l'intellettuale moderno, è anticipatore di Nietzsche e di un esercizio critico dagli esiti nichilistici

Indice: I. Il giovane Heine, la satira e la polemica - II. August von Platen: satira, illuminismo e barbarie - III. Heine contro Platen. Rappresentanza universale e polemica individuale - IV. Illuminismo e polemica. Storia e critica dell'agire polemico in Heine - V. Ludwig Börne. L'utopia di un libero dibattito polemico - VI. Heine contro Börne. Polemica contro la polemica - VII. Polemica senza fine - Bibliografia - Indice dei nomi

L'autore
Marco Rispoli

Marco Rispoli (1971) ha studiato a Venezia, Vienna e Pisa. Attualmente insegna Letteratura tedesca all'Università di Udine. Ha scritto saggi su Johann Gottfried Herder, sulla cultura dell'Ottocento tedesco, su Thomas Mann e su Hugo von Hofmannsthal, di cui ha anche curato l'edizione italiana di alcune lettere (Quodlibet, 2004). Ha curato inoltre una scelta di testi di diversi autori (da Rosa Luxemburg a Joseph Roth) sul rapporto tra uomo e animale (Adelphi, 2007), e il testo Gli adii di Friederike Mayröcker (Forum, 2007). Assieme a Luca Zenobi ha tradotto e curato il carteggio tra Franz Kafka e Max Brod (Neri Pozza, 2006).

Volumi della stessa collana