Catalogo / Il punto fosforoso

Il punto fosforoso
Antonin Artaud e la cultura eterna
Con un testo introduttivo di Paolo Terni
ISBN 9788874622337
2008, pp. 136
140x215, brosssura
€ 16,00
€ 13,60 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Questo breve saggio è il frutto di una imponente indagine condotta dall’autore intorno a tutte le tracce e i segnali disseminati da Antonin Artaud nel gigantesco corpus della sua opera.
A ricognizione avvenuta, l’autore dispone così degli strumenti atti a disegnare finalmente una inedita ricomposizione del pensiero artaudiano: ne emergono, tra l’altro, un nuovo discorso unitario sul senso dell’Arte e una lucida intelligenza della letteratura iniziatica.
Crollano, come castelli di carta, gl’innumerevoli, fuorvianti, luoghi comuni che sin qui hanno voluto ridurre – con inutile tenacia e attraverso una nebbia di chiacchiere – il ruolo di Artaud alla sola, parziale figura del teatrante, magari geniale.
E si scopre un «nuovo» Artaud, un uomo che, attraverso il dolore di mille sofferenze, ha mantenuto fermo lo sguardo, senza compromessi, sui segni «efficaci»: quelli capaci – ben oltre il solo fatto teatrale – di consentire una interpretazione diversa, provocatoria, pur di portata universale, circa il senso stesso dello stare noi oggi al mondo.

Ascolta la puntata di "Qui comincia" condotta da Paolo Terni su Radio 3 e didicata ad Artaud e in particolare al saggio di Wilson Saba (puntata del 26 aprile 2010).

L'autore
Wilson Saba

Wilson Saba è nato in Sardegna. Si è laureato alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna. Vive e lavora a Roma, dove (dal 1999 al 2005) ha interpretato diversi film per il cinema e la TV. Ha scritto i romanzi Sole & baleno (Ed. Il Foglio, 2005, Selezione Premio Strega 2006, Premio Piccola Editoria di Qualità 2006) e Giorni migliori (2008), edito da Bompiani. Il punto fosforoso è il suo primo saggio.

Volumi della stessa collana