Catalogo / Il nipote di Rameau

Il nipote di Rameau

Traduzione di Augusto Frassineti

In appendice: Raguagli su Rameau nipote e sui personaggi del Nipote di Rameau, di Ermanno Cavazzoni

ISBN 9788874622962
2010, pp. 168
120x190 mm, brossura con bandelle
€ 12,50
€ 11,87 (prezzo online -5%)
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

«Oh, guarda guarda il signor Filosofo. Ma cosa fate qui, in mezzo a questo branco di sfaccendati?» – D. D.

Questo personaggio mezzo matto di Rameau è un musicista fallito, nipote del grande musicista Philippe Rameau; ed è fallito un po’ in tutto, col problema ogni giorno di trovare un invito a pranzo, se no non si mangia. Aspirerebbe a fare il buffone di corte, se questo ruolo ancora esistesse; ma anche in qui è un fallimento, e fa solo il cortigiano minore tra gli altri cortigiani che mangiano alla tavola delle ricche famiglie di una Parigi settecentesca, piccola e pettegola.
L’incontro tra Rameau e Diderot è immaginato nel 1761, in un caffè di giocatori di scacchi; dove si sviluppa un dialogo in cui Rameau espone la sua filosofia universale, che tutto alla fine nel mondo si riduce a sterco, trovar da mangiare e andare di corpo, su questo piano l’umanità è tutta uguale, e anche le grandi imprese, gli eroismi, le grandi opere sono modi di risolvere lo stesso problema dell’andare (possibilmente ogni giorno) di corpo.
Poi si parla molto di musica, e del suo contorno di belle cantanti, teatri, attrici, mantenute, ricchi signori che le mantengono, ricchi signori che accumulano ricchezze e nefandezze, e poi di tutto il relativo corteggio di poeti che si arrabattano, di abati che mangiano e si appisolano, di vili letterati che sparlano eccetera; solo la musica italiana si salva da questa demolizione dell’umanità, l’opera buffa, che era la novità entrata in scena allora, con la sua leggerezza e cantabilità appassionata, emblema di quel teatrino di riso e lacrime che è il mondo.
Il Nipote di Rameau, insieme a Jacques il fatalista, è uno dei libri più memorabili e divertenti di Diderot e del Settecento francese.
Qui è pubblicato nella miglior traduzione uscita in Italia, di Augusto Frassineti, straordinario e non scolastico traduttore anche di Rabelais e Scarron.

L'autore
Denis Diderot

Denis Diderot (1713-1784) fu uno dei più brillanti scrittori del Settecento francese, autore di quelle meraviglie che sono  Jacques il fatalista e Il nipote di Rameau, del La monarca, dei Gioielli indiscreti, saggista e filosofo, ideatore insieme a d’Alambert della celebre Encyclopédie.

Volumi della stessa collana