Catalogo / Marcello Maloberti. Blitz

Marcello Maloberti. Blitz

A cura di Stefano chiodi

Testi in lingua italiana e inglese

ISBN 9788874624430
2012, pp. 272
240x280 mm, brossura con bandelle, con illustrazioni a colori
€ 42,00
€ 35,70 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Per la sua mostra al MACRO Marcello Maloberti ha ideato una serie di azioni in cui si intrecciano energia fisica e raffinatezza compositiva, resistenza e velocità, ordine e disordine. Nella prima, Blitz, venticinque pantere in porcellana dipinta formano il centro di una coreografi a che si conclude imprevedibilmente con la loro fragorosa distruzione.

Nella seconda, Katerpillar, il profilo aguzzo di un fulmine viene realizzato in tempo reale da una squadra di operai con spezzoni di guardrail. A emergere in entrambi i lavori è un “corpo collettivo” nato dall’incontro tra l’energia vitale dei performer e la resistenza delle cose, tra l’intensità dei gesti e la loro inattesa bellezza, tra l’immaginazione dell’artista e la partecipazione degli spettatori.
Le performance e le installazioni di Marcello Maloberti coinvolgono in modi sempre imprevedibili lo scenario contemporaneo, riattivano situazioni e comportamenti quotidiani, rivisitano poeticamente l’immaginario dei media, la memoria culturale e l’esperienza collettiva. Le sue azioni, in movimento o immobili come tableaux vivants, si rivolgono alla realtà circostante con atteggiamento anticonvenzionale, animato di volta in volta da una forte carica empatica, da un umorismo sottile, da un intenso sentimento di meraviglia.

In tutti i suoi lavori traspare una capacità di scrutare da angolature inconsuete le pieghe nascoste del mondo sociale, di coglierne il potenziale espressivo e simbolico a prima vista impercettibile. Attingendo alla sovrabbondanza di oggetti e immagini tipica del nostro tempo, l’artista fi nisce così per puntare uno sguardo acuto e consapevole anche alle sue molte contraddizioni.
Due installazioni animate dalla presenza di performer completano il panorama di una mostra che è la più complessa e ambiziosa tra quelle sin qui realizzate dall’artista: in Sim Sala Bim un custode ha manovrato periodicamente un argano elettrico collegato a un grande specchio mosso in saliscendi da terra fino a sfiorare il soffitto. In Amen, una performance che si è protratta per l’intera durata della mostra, cinque giovani artisti – quattro ragazzi barbuti e una ragazza – si sono aggirati nell’ambiente espositivo reggendo ognuno un tavolo sul quale era inserito un cipresso nano, una vertiginosa inversione di scala rispetto al motivo romantico del “bosco degli artisti” e un sorprendente cortocircuito tra il look tipico degli anni settanta, oggi di nuovo in voga, e l’antica iconografi a della ricerca di ispirazione.
A questi lavori ha fatto da contrappunto tematico e concettuale Cleopatra, un’installazione composta da una serie di pacchetti di sigarette su cui l’artista ha applicato cartoline illustrate manipolate con ingannevoli tramonti esotici.
Tutte le opere di Blitz mettono in luce la capacità di Maloberti di esplorare in forme inedite l’ambivalente rapporto tra creazione e distruzione, tra serialità e singolarità, tra materiale e immaginario, con una modalità tipicamente contemporanea che fa dell’ibridazione tra principi in apparenza incompatibili tra loro il punto di partenza dell’esperienza creativa.

MACRO-Museo d’Arte Contemporanea Roma
13.03.2012-03.06.2012
Una mostra a cura di Stefano Chiodi Bartolomeo Pietromarchi

Volumi della stessa collana