Catalogo / Leonardo Ricci: nuovi modelli urbani

Leonardo Ricci: nuovi modelli urbani

Con illustrazioni a colori e bn

ISBN 9788874624522
2013, pp. 112
140x215, brossura con bandelle
€ 16,00
€ 13,60 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Leonardo Ricci, assieme all’amico Leonardo Savioli e al comune maestro Giovanni Michelucci, ha rappresentato la punta più alta e poetica dell’architettura italiana a Firenze sia sul terreno della ricerca artistica e teorica sia della didattica universitaria. Oltre a ripercorrere importanti e poco noti progetti degli anni sessanta, il volume prende le mosse laddove si arresta quello di Michele Costanzo sugli spazi comunitari valdesi realizzati in precedenza: Bartolozzi si concentra infatti sugli ultimi concorsi di Ricci a partire da quello per il Centro Direzionale di Firenze che rappresenta un’esperienza conclusiva per la cosiddetta “scuola fiorentina” prima che si dissolvesse incalzata dalle tensioni centrifughe dei gruppi radicali – costituiti in massima parte da allievi diretti di Ricci e Savioli. Preceduto da un approfondimento sulla sua intensa e innovativa attività didattica che lo ha portato a collaborare ad esempio con il giovane Umberto Eco (che a Ricci ha dedicato La struttura assente), lo “stile tardo” del maestro fiorentino si sviluppa dunque quasi esclusivamente attraverso la partecipazione ad alcuni concorsi: la megastruttura per Miami (con la consulenza di Riccardo Morandi), l’“antipalazzo” per la Regione Toscana, il rifacimento delle Halles parigine, l’ampliamento del cimitero di Jesi, il piano regolatore dell’arcipelago della Maddalena e la nuova sede del CIS di Cagliari, fino agli ultimi progetti veneziani. Apre il volume la prefazione di un insospettato allievo di Ricci, Ricardo Scofidio fondatore del celebre studio newyorkese Diller&Scofidio + Renfro, che trascorse un anno di formazione decisivo nello studio di Monterinaldi.

L'autore
Giovanni Bartolozzi

Giovanni Bartolozzi nato a Palermo, dal 1998 vive e lavora a Firenze. Architetto e designer, nel 2009 è cofondatore dello studio di architettura Fabbricanove (con E. Fontana e L. Matteoli), con cui ha vinto diversi concorsi tra cui la riqualificazione del Forte San Pietro a Livorno. È inoltre docente presso la Facoltà di architettura di Firenze dove tiene il corso di Composizione architettonica e Urbana 1. Ha collaborato con numerose riviste tra cui «Metamorfosi», «L’architetto italiano», «Eda», «Paesaggio Urbano». Fra le sue pubblicazioni ricordiamo Leonardo Ricci. Lo spazio inseguito, Testo&Immagine, Torino 2004 e Giovanni D’Ambrosio. Architetture agli antipodi, Mancosu, Roma 2007.

Volumi della stessa collana