Catalogo / L'idea espansa

L'idea espansa
Un percorso critico nell'arte del Novecento

A cura dell'Istituto nazionale per la grafica

Con un testo di Maria Antonella Fusco
e le testimonianze di Luigi Ficacci, Antonella
Renzitti, Marta Seravalli e Colomba Di Castro

ISBN 9788874624911
2013, pp. 336, 16 tavole a colori
160x240 mm, brossura con bandelle
€ 26,00
€ 22,10 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

A partire dal secolo scorso, l’arte vive e si evolve ripensando se stessa.
E se fossero proprio i linguaggi e le pratiche in cui viene messa alla prova la compiutezza individuale dell’opera, attraverso la moltiplicazione dei segni e delle immagini – dall’incisione al design, dalla fotografia alla moda – a rappresentare in maniera esemplare il destino problematico e l’urgenza di senso del fare-arte?
È l’ipotesi che percorre il lavoro curatoriale e gli interventi critici di Federica Di Castro, per la prima volta qui raccolti in volume.
Dal confronto con una serie di maestri, anche assai distanti fra loro, del Novecento italiano (Giorgio Morandi, Giuseppe Pagano, Ettore Sottsass, Tazio Secchiaroli, Mario Schifano) e dal dialogo con gli artisti, e in particolare le artiste, incrociate e seguite nel corso degli anni (fra cui: Maria Lai, Carla Accardi, Giosetta Fioroni), emerge il disegno tanto personale quanto rigoroso di una linea in cui le ossessioni e le invenzioni individuali si sovrappongo alle ansie e ai progetti di un’intera epoca. Un’idea espansa dell’arte, dunque, che è anche una visione felicemente inattuale della vita e della nostra civiltà.

L'autore
Federica Di Castro
Volumi della stessa collana