Catalogo / Ricomposizioni di uno spazio per la musica

Ricomposizioni di uno spazio per la musica
Studi per il restauro del complesso dell'Auditorium nell'Arcispedale Sant'Anna a Ferrara
A cura di Alessandro Massarente
ISBN 9788874624997
2013, pp. 200
230x215 mm, brossura con bandelle, con illustrazione b/n
€ 24,00
€ 20,40 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Il caso dell’ex Arcispedale di Sant’Anna e delle sue numerose trasformazioni è un classico esempio di microstoria italiana: attraverso l’analisi di questo complesso architettonico è infatti possibile rileggere la storia della città di Ferrara, dalla costruzione durante il ducato estense alla metà del XV secolo, al cambio d’uso in Conservatorio fra le due guerre mondiali secondo il progetto di Carlo Savonuzzi con l’inserimento di un auditorium e poi di una sala cinematografica, fino ai nostri giorni. Basti pensare che nei seminterrati si trova la ricostruzione della celebre cella in cui venne rinchiuso Torquato Tasso, già meta di pellegrinaggio da parte di Goethe, Byron e Stendhal in età moderna. Il gruppo di ricerca guidato da Alessandro Massarente ha impostato il volume in quattro parti in sequenza e culminanti nel progetto di restauro che, attraverso pochi e misurati interventi, propone alcune possibili integrazioni tra gli spazi e i modi d’uso presenti nel complesso architettonico, aggiungendo alle intenzioni presenti degli anni Trenta altre possibili destinazioni e relazioni tra le parti.

Testi di Andrea Alberti, Fabio Bevilacqua, Martina Bonora, Rita Fabbri, Andrea Farnetani, Massimo Garutti, Giancarlo Grillini, Vincenzo Mallardo, Sante Mazzacane, Roberto Pompoli, Fabiana Raco.

Alessandro Massarente dal 1992 svolge attività didattica e di ricerca presso il Dipartimento di Architettura di Ferrara. Dal 1999 è Ricercatore in Composizione architettonica e urbana presso il Politecnico di Torino e dal 2004 a Ferrara, dove dirige il centro di ricerca ArcDes. Redattore della rivista «Area», è autore e curatore di oltre duecento tra libri, saggi e articoli su temi relativi alle metodologie di progettazione, nei casi di trasformazione di edifici esistenti. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo Costruire, abitare, pensare. Teorie e tecniche per il progetto di architettura (Celid, Torino 2002) e L’antico e il nuovo. Il rapporto tra città antica e architettura contemporanea (Utet Università, Torino 2002). Progetta e realizza diversi interventi, alcuni dei quali (Pescheria Nuova, Casa Museo Giacomo Matteotti) pubblicati su libri, riviste e cataloghi di mostre.

Volumi della stessa collana