Catalogo / Hidetoshi Nagasawa. Ombra verde

Hidetoshi Nagasawa. Ombra verde

A cura di Bruno Corà, Aldo Iori
Testi in lingua italiana e inglese

ISBN 9788874625659
2013, pp. 192
280x240 mm, brossura con bandelle, con illustrazioni a colori
€ 36,00
€ 30,60 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Il catalogo rende omaggio all'artista giapponese Hidetoshi Nagasawa, uno dei grandi protagonisti della scultura internazionale contemporanea e stabilmente in Italia dal 1967, presentando un nucleo di sette opere rappresentative del suo lavoro, dal 1989 ai più recenti sviluppi. La sua ricerca, inserita dalla fine degli anni sessanta nel clima culturale internazionale   ricco di fermenti tra Concettuale, Arte Povera e Processuale con sculture, azioni e video, ha subito negli anni ottanta un cambiamento di scala, concretizzandosi in installazioni dalla valenza ambientale al confine tra scultura e architettura, in opere capaci di sfidare le leggi della fisica e la forza di gravità. Le sue opere rivelano la costante compresenza di due poli, Oriente e Occidente, che compongono forze e sollecitazioni diverse partecipando alla definizione delle forme in un'esattezza dovuta all'equilibrio tra le parti. In mostra sette grandi gruppi plastici realizzati in materiali come marmo, legno e metalli   tra cui un'opera totalmente medita, Epicarmo (2012)   che rivelano la consapevolezza con la quale l'artista si relaziona con lo spazio, instaurando un dialogo attivo con le grandi dimensioni dell'ambiente.

Hidetoshi Nagasawa è nato nel 1940 a Tonei (Manciuria); attualmente vive e lavora a Milano, dove è giunto nel 1967 dopo studi in architettura e design. Nel 1970 partecipa a una collettiva sull'arte contemporanea giapponese presso il Guggenheim Museum di New York. L'anno seguente è invitato alla Biennale di Venezia, dove tornerà in diverse edizioni, e nel 1992 a Kassel per documenta IX. Nagasawa ha presentato di recente una serie di grandi antologiche nei principali musei di scultura del Giappone: dal Museum of Modern Art di Saitama e di Kawagoe, al Nagasaki Prefectural Art Museum.

«Quando il tempo si muove più adagio, un profumo attraversa lo spazio vuoto. Quando il profumo aumenta d'intensità si avvicina il tempo zero. Il tempo zero è la via che congiunge i due mondi». – H.N.

MACRO-Museo d’Arte Contemporanea Roma
23.04.2013-15.09.2013
Una mostra a cura di Bruno Corà e Aldo Iori

Volumi della stessa collana