Catalogo / Per la città di Roma

Per la città di Roma
Mario Ridolfi urbanista 1944-1954
ISBN 9788874625758
2014, pp. 176
150x220 mm, brossura, con illustrazioni a colori e b/n
€ 18,00
€ 17,10 (prezzo online -5%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Nel 2017 il libro ha ottenuto una menzione nel Premio Bruno Zevi per la diffusione della cultura architettonica nella sesta edizione del Premio RomArchitettura promosso dall’In/Arch Lazio, dall’ACER e dall’Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provincia.

Alla fine della seconda guerra mondiale Mario Ridolfi, come altri architetti che negli anni precedenti si erano dedicati soprattutto alla scala architettonica del progetto, ritenne necessario occuparsi dei problemi relativi alla dimensione della città e del suo disegno complessivo. In quel momento, l’urgenza delle questioni urbane prevalse sui temi di natura architettonica (o per lo meno le prime assunsero un peso paragonabile ai secondi) e l’urbanistica tornò ad essere occasione di elaborazione culturale e di confronto politico. L’annullamento della dialettica democratica nella gestione delle politiche urbane durante i vent’anni del fascismo, le distruzioni provocate dai bombardamenti aerei e dall’essere stato il nostro Paese teatro di battaglie tra eserciti combattenti e di una guerra partigiana avevano infatti generato un groviglio di problemi estremamente complesso per affrontare il quale né i professionisti, né i dipendenti delle amministrazioni pubbliche apparivano adeguatamente attrezzati.
Il Ridolfi urbanista richiamato nel titolo è quindi il Ridolfi meno noto, quello che nei dieci anni che vanno dal 1944 al 1954 – dalla fine della guerra al progetto delle torri di viale Etiopia – è impegnato a progettare, prima come architetto-urbanista e poi in sede politica, il futuro assetto della sua città.

Volume disponibile anche in versione elettronica. Acquista su: torrossa.it

L'autore
Piero Ostilio Rossi

Piero Ostilio Rossi, architetto, è Ordinario di Composizione architettonica e urbana nella Facoltà di Architettura della Sapienza e Direttore del Dipartimento di Architettura e Progetto. La sua attività scientifica è orientata su quattro principali linee di ricerca: l’architettura di Roma contemporanea, i problemi di metodo nella progettazione architettonica, la progettazione dell’edilizia residenziale pubblica e i rapporti tra architettura e paesaggio. Per le edizioni Laterza ha scritto Roma. Guida all’architettura moderna di cui sono state pubblicate quattro edizioni: nel 1984, nel 1991, nel 2000 e nel 2012.

Volumi della stessa collana