Catalogo / Città pensanti

Città pensanti
Creatività, mobilità, qualità urbana

a cura di Francesco Alberti, Pino Brugellis, Federico Parolotto

ISBN 9788874626069
2014, pp. 180
230x215, brossura con bandelle
€ 25,00
€ 21,25 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Con illustrazioni a colori

Da molti anni va crescendo in urbanistica una linea di ricerca che ha come obiettivo una migliore efficienza delle prestazioni offerte dai servizi urbani. Etichette divenute tanto ricorrenti quanto vaghe come “sostenibilità” o “smart city” vengono attribuite ai più svariati esperimenti, studi o progetti, spesso senza fornire delle verifiche puntuali. Questo libro si propone di offrire un’analisi comparata di alcuni progetti, realizzati o meno, in diverse grandi città europee, da Firenze a Karlsruhe, da Strasburgo a Barcellona, dialogando nell’ultima parte con alcune importanti figure di riferimento – spesso anche critiche, come Andrea Branzi e Gilles Clément – sull’applicazione della tecnologia alla città con il semplice fine di migliorarne la qualità della vita. Un sogno ormai antico, accarezzato per primo da alcuni pionieri bostoniani, che in fondo è un tentativo di razionalizzazione delle risorse e della mobilità. Tale ricerca di città pensanti è dunque l’ultima manifestazione di quel comportamento creativo che, per Emilio Garroni, da sempre svolge un ruolo essenziale nel modo in cui la nostra specie si adatta all’ambiente, urbano e no.

Francesco Alberti, architetto, è ricercatore di Progettazione Urbanistica presso il Dipartimento di Architettura di Firenze. Si occupa del rapporto fra piano urbanistico e disegno urbano e del ruolo delle infrastrutture e dei servizi della mobilità sostenibile nelle politiche di riqualificazione della città, a cui è dedicato il suo libro Progettare la mobilità (Edifir, Firenze 2008).

Pino Brugellis, architetto, è direttore dell’Osservatorio sull’architettura della Fondazione Targetti. Ha curato il volume L’invisibile linea rossa, Quodlibet, Macerata 2010, che raccoglie contributi di alcuni fra i molti architetti invitati a Firenze nel corso degli anni (Acconci, Diller & Scofidio, Eisenman, Friedman, Lynn, Mayne, Tschumi, Zenghelis).

Federico Parolotto, architetto, ha collaborato con molti studi (Foster + Partners, OMA, UNstudio, KPF) e si è occupato di Urbanistica ecologica partecipando a numerosi convegni e pubblicazioni internazionali, come al volume Ecological Urbanism, a cura di Mohsen Mostafavi e Gareth Doherty, Lars Müller, Baden 2010.

Volumi della stessa collana