Catalogo / Per un'etica della resistenza

Per un'etica della resistenza
Rileggere Primo Levi
ISBN 9788874627479
2015, pp. 112
140x215, brossura
€ 16,00
€ 13,60 (prezzo online)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

È possibile parlare di Primo Levi come filosofo? Forse è addirittura necessario, in tempi di scontro di civiltà. Ma forse è anche un atto scientificamente dovuto. In Italia, infatti, Levi è confinato al ruolo di testimone della Shoah, mentre all’estero, soprattutto in America, viene studiato e apprezzato nella pienezza della sua complessa figura intellettuale. I saggi raccolti in questo volume si ripropongono appunto di porre rimedio a questa curiosa schizofrenia critica, affrontando un aspetto ancora poco indagato, almeno nel nostro Paese, dell’opera leviana: la riflessione etico-politica, chiamata a contrastare «le riserve di ferocia che giacciono in fondo all’animo umano», e a sostanziare le possibili vie di una salvazione che faccia leva sulla ragione, sulla cultura e sulla memoria. Dalle reazioni all’educazione fascista al riscatto dell’immaginazione, dalla fascinazione per la tecnologia alla rivalutazione del lavoro manuale: ripercorrendo questi snodi, il presente volume si propone di essere un’originale “introduzione all’opera di Primo Levi”, tesa a mostrare la ricchezza tematica e la polisemica profondità, non solo dei suoi libri più conosciuti, ma anche delle sue prose minori e delle sue pagine meno lette, e oggi quasi introvabili. Ne esce un ritratto pluridimensionale di un classico della letteratura e del pensiero italiani. Di quel pensiero e di quella scrittura abbiamo bisogno, e nostalgia.

Volume disponibile anche in versione elettronica. Acquista su: torrossa.it

L'autore
Massimo Giuliani

Massimo Giuliani è docente di Pensiero ebraico all’Università di Trento, dove coordina il corso di laurea in Filosofia. Ha insegnato per anni negli Stati Uniti, è stato membro del comitato scientifico del Meis, il Museo dell’ebraismo italiano e della Shoah (Ferrara) e collabora con il Master di cultura ebraica dell’Ucei-Unione delle comunità ebraiche italiane. Tra le sue principali pubblicazioni: Il pensiero ebraico contemporaneo (2003), Il giudaismo conservative (2010), Conoscere la Shoah (2013) e Teologia ebraica. Una mappatura (2014). Ha tradotto e curato opere di G. Scholem, A. Cohen e E. Fackenheim.

Volumi della stessa collana