Catalogo / Fuori registro

Fuori registro

Fotografie di Alessandro Calabrese

 

ISBN 9788874627981
2016, pp. 112
140x215, brossura con bandelle
€ 16,00
€ 13,60 (prezzo online)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Fuori registro è un album punk composto in forma di libro. Contiene dodici tracce di breve durata e un prologo che introduce le ritmiche veloci, le sonorità dure, le voci interiori che, sfuggendo ogni riferimento tonale preciso, raccontano spazi e paesaggi che ci trattengono, nonostante tutto. La teoria che cresce tra queste tracce scruta violentemente, utopica o realista, disingannata o visionaria, l’altra città: quella senza sbagli.
Poi le cose improvvisamente hanno preso un’altra piega. Come spesso accade con questo genere di cose: dapprima un po’ alla volta, poi tutto in un colpo. La questione di fondo inizialmente sembrava ruotare intorno al registro dello spazio, e mentre le parole cercavano di definire con precisione una linea di demarcazione tra l’architettura e il rumore di fondo, le immagini perdevano inesorabilmente i propri contorni. La profondità di campo schiacciata su un unico piano trasformava ogni cosa in quel rumore di fondo, il suono e lo spazio cadenzato nel traffico delle otto del mattino, suburbia distesa in fondo alla statale come nelle fotografie di Alessandro Calabrese, la città morta nelle luci spente di vicolo del Vento, ogni cosa dentro l’altra e più le teorie si sforzavano di rimettere insieme le distanze e più appariva evidente che, inesorabilmente, le parole e lo spazio fossero qui per evocare una dimensione altra, come se gli oggetti fossero rimasti parzialmente intrappolati fuori dalle inquadrature, oltre i margini dei frame dell’impaginato, fuori registro.

L'autore
Simone Gobbo

Simone Gobbo, architetto, collabora alla didattica e svolge attività di ricerca presso l’Università degli Studi di Genova.
È tra i fondatori dello studio di architettura demogo, con il quale ha ottenuto diversi riconoscimenti in Italia e in Europa: nel 2011 ha vinto il Premio IQU per Innovazione e Qualità Urbana con il progetto del nuovo Polo Municipale di Gembloux in Belgio; nel 2015 il Premio Giovane talento dell’architettura italiana assegnato dal Consiglio Nazionale degli Architetti.

Volumi della stessa collana