Catalogo / Il mostro e la fanciulla

Il mostro e la fanciulla
Le riscritture di Arianna e del Minotauro nel Novecento
ISBN 9788874628797
2017, pp. 256
140x215 mm, brossura
€ 20,00
€ 17,00 (prezzo online)
Altre edizioni
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

Sin dall’antichità, artisti, studiosi e politici si sono persi nei meandri del Labirinto alla ricerca del Mostro, e di risposte, ma è grazie al Novecento che Arianna e il Minotauro hanno incontrato universale fortuna, andando a ricoprire un campo metaforico sempre più esteso. Julio Cortázar, Pablo Picasso, Marguerite Yourcenar, André Masson, Marina Cvetaeva, Richard Strauss, Salvador Espriu, Jorge Luis Borges, Nikos Kazantzakis, Michel Butor: sono solo alcuni degli autori che al tema hanno dedicato pagine, spartiti o tele in cui la struttura del mito è stata spesso radicalmente trasformata. Il mostruoso assassino è talora divenuto un’innocente vittima dei giochi del potere, oppure si è fatto simbolo dell’inconscio e delle più inquietanti ossessioni umane; la salvatrice di Teseo, per contro, ha sovente dismesso le vesti di amante abbandonata per assumere il cinico volto della scaltra sacerdotessa, e persino della «donna emancipata». Il Mostro e la sorellastra finiscono quindi per intrattenere un suggestivo dialogo, capace di interrogare anche la nostra contemporaneità, le ombre arcaiche che in essa persistono, la violenza, l’alterità, il sacro e – perché no? – l’amore.

Indice
  • Introduzione. Alla ricerca del filo
  • Nota
  • Parte prima
    • 1. L’approdo
      • Dagli albori del mito all’Atene di Fidia
      • I protagonisti del Labirinto
      • L’Arianna affranta e l’Arianna trionfante
      • «Il mito racconta»…
      • Il Minotauro diabolico e le sorelle rivali sotto l’egida del Cristianesimo
    • 2. I pilastri novecenteschi del Labirinto
      • Qualche parola attorno al mito
      • «Et quid amabo nisi quod ænigma est?»: Nietzsche e i suoi seguaci
      • All’ombra di Dioniso, il simbolismo russo e la fede nel mito
      • Di uomini e di mostri: il Minotauro tra eros e psyche
      • Il luogo dell’uomo: il mito a cavallo della guerra
    • 3. Il distacco dal Mito tra Storia, Tradizione e Memoria
      • Le tre sorelle sul carretto di Madre Courage
      • La fiamma del mito: Butor e L’Impiego del tempo
      • Pastiche, contemporaneità e cyberspazio: Fragoulis e Pelevin
      • Il motel di Naxos e la steakhouse del North Carolina…
      • Arianna, il Minotauro e la speranza di nuovi cammini
  • Parte seconda
    • 4. Sulla soglia del Labirinto
      • Arianna e il canto: il filo nel Labirinto esistenziale di Salvador Espriu
      • Lo “sguardo cretese” di Nikos Kazantzakis e la disfatta di Arianna
      • La danza oltre l’amore e la morte: I re di Julio Cortázar
    • 5. Sulla soglia dell’isola
      • Il filo coniugale e la minaccia del lamento: l’Arianna di André Gide
    • 6. Sulla soglia del cielo
      • «Sempre più in alto»: sonno e ascesa in Marina Cvetaeva
      • Aria, soffio e respiro: Arianna e Marguerite Yourcenar
  • Conclusioni. Il futuro del mito tra politica e videogiochi
  • Appendice. Croce e delizia. Arianna in musica da Monteverdi a Martinů
    • La fortuna del lamento e dei baccanali nell’opera barocca
    • Il Novecento musicale: variazioni del mito e rapporti con la letteratura
  • Bibliografia delle riscritture
  • Indice dei nomi 245 Indice delle figure mitologiche e dei personaggi
L'autore
Amaranta Sbardella

Amaranta Sbardella ha conseguito il dottorato di ricerca in Letteratura comparata e Traduzione del testo letterario presso l’Università di Siena. Autrice di numerosi studi sulle riscritture dei miti greci e sulle letterature di ambito iberico, affianca la ricerca universitaria all’attività di editing di testi e alla traduzione letteraria dallo spagnolo, dal catalano e dal francese.

Volumi della stessa collana