Catalogo / Tecniche di esposizione

Tecniche di esposizione
Walter Benjamin e la riproduzione dell’opera d’arte
A cura di Marina Montanelli e Massimo Palma
ISBN 9788874628803
2017, pp. 288
140x215 mm, brossura
€ 22,00
€ 18,70 (prezzo online)
Acquista
Preferiti
     
StoreDB
Il libro

Da sempre lo scritto più citato di Walter Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica ha avuto al tempo stesso una storia editoriale complessa e travagliata, tra censure, continue riscritture e, infine, i ritrovamenti delle differenti stesure avvenuti nel corso degli ultimi decenni, fornendo così ogni volta un’immagine nuova, maggiormente articolata del testo, come di un vero e proprio work in progress mai conclusosi. Terreno fertile del confronto interdisciplinare tra filosofia e altri approcci – sociologici, mediologici, storico-artistici, antropologici –, nell’era della spettacolarizzazione della politica, della capillare diffusione e manipolabilità delle immagini in rete, della trasformazione radicale delle attitudini percettive, questo saggio non smette di offrire chiavi di lettura sorprendenti della contemporaneità.
L’Associazione Italiana Walter Benjamin (AWB), prendendo spunto dalla nuova edizione critica del saggio uscita in Germania, ha dedicato un ciclo di seminari a questo testo tanto celebre quanto controverso. Gli studiosi intervenuti hanno guardato all’intera officina di lavoro di Benjamin, per affrontarne da prospettive diverse i nodi teorici: la caduta dell’aura, la dialettica tra valore espositivo e valore cultuale dell’opera d’arte, il ruolo della tecnica, l’enigmatica e profetica diade politicizzazione dell’arte/estetizzazione della politica.
Il volume contiene la traduzione della prima stesura dell’Opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, sinora inedita in Italia, risalente al settembre 1935.

Indice
  • Prefazione
  • Abbreviazioni
  • Percezione, gioco, estetizzazione
    • Fabrizio Desideri, Dottrina della percezione e crisi della democrazia
    • Marina Montanelli, Repetita: rito versus gioco
    • Clemens-Carl Härle, Eterotopia dell’opera d’arte
    • Mauro Ponzi, Immagini corporee. Riproducibilità e percezione: interscambio tra spazio onirico e spazio immaginativo
    • Andrea Pinotti, Benjamin e l’ipotesi di «un’altra percezione». Pre- e poststoria di una questione controversa
    • Francesco Valagussa, Aura e riproducibilità. La rivoluzione come avanguardia
    • Franco Rella, Di alcuni motivi nell’ultimo Benjamin a partire da L’opera d’arte
  • Massa, tecnica, politicizzazione
    • Dario Gentili, La politicizzazione dell’arte. Individuo, massa, mercato
    • Massimo Palma, La città degli eccentrici. Lineamenti estetici di una politica benjaminiana
    • Alessandra Campo, Arte oltre l’opera. Una lettura antropologico-politica de L’opera d’arte di Benjamin
    • Massimiliano Tomba, Benjamin: l’aura oltre i tradizionali rapporti di proprietà
    • Elena Tavani, Walter Benjamin e il potenziale politico delle immagini
  • Benjaminiana, a cura di Marina Montanelli e Massimo Palma
    • Nota critico-filologica. L’opera d’arte nell’epoca della sua traducibilità gratuita
    • Walter Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica. Prima versione
  • Indice dei nomi
Volumi della stessa collana