Catalogo / Paesaggi socialmente utili

Paesaggi socialmente utili
Accoglienza e assistenza come dispositivi di progetto e trasformazione urbana
ISBN 9788874629473
2016, pp. 300
E-book PDF, con illustrazioni a colori
€ 22,10
Altre edizioni
Acquista da
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Questo libro muove da alcune considerazioni trasversali. In primo luogo si tratta della riflessione sul futuro, o meglio sull’aspirazione al futuro, inteso – per dirla con Arjun Appadurai – come fatto culturale. Non si sopravvive al disagio senza aspirazione al futuro, che costituisce il presupposto per reagire mettendo a punto una qualche abilità o competenza. Uno degli strumenti di cui disponiamo per avviare concretamente un ragionamento sul futuro rimane il progetto, qui inteso come intreccio e dialogo tra pianificazione (politiche) e azioni capaci di apprendere e quindi di evolvere (azioni collaborative). La ricerca sviluppa l’ipotesi che nuovi progetti possano nascere dalla collaborazione tra design e pianificazione, cioè tra singole azioni e scopi collettivi, tra soluzioni dirette e vantaggi a lungo termine.
Questa ricerca tenta di stabilire una dialettica positiva tra queste due famiglie di azioni, che dialogano poco sul campo degli interventi rivolti al sociale, almeno nel nostro Paese. Le nuove pratiche di contrasto della marginalità sociale sono profondamente connesse alle molte esperienze contemporanee di convivenza, collaborazione, scambio e cooperazione, che stanno lentamente trasformando i modi di abitare, lavorare, spostarsi, divertirsi, conoscere e creare.

Lucina Caravaggi

Lucina Caravaggi è Professore Ordinario di Architettura del Paesaggio nella Facoltà di Architettura di Sapienza Università di Roma, delegata per la Ricerca del Dipartimento di Architettura e Progetto, membro del Collegio del Dottorato di Ricerca in Paesaggio e Ambiente. Tra le pubblicazioni: Lo svincolo e la biodiversità, Alinea, 2012; Ricostruzione e governo del rischio. Piani di Ricostruzione post sisma dei Comuni di Lucoli, Ovindoli, Rocca di Cambio e Rocca di Mezzo (L’Aquila), Quodlibet, 2013 (con O. Carpenzano, A. Fioritto, C. Imbroglini, L. Sorrentino); Paesaggi dell’archeologia invisibile. Il caso del distretto Portuense, Quodlibet, 2014 (con C. Morelli), Pontili Corviale. Dispositivi per l'accessibilità dei territori metropolitani, Quodlibet, 2016 (con C. Imbroglini), Paesaggi socialmente utili. Accoglienza e assistenza come dispositivi di progetto e trasformazione urbana, Quodlibet, 2016 (con C. Imbroglini), Roma in movimento. Pontili per collegare territori sconnessi, Quodlibet, 2019 (con O. Carpenzano).

Cristina Imbroglini

Cristina Imbroglini, architetto, ricercatore e docente alla Facoltà di Architettura della Sapienza, Università di Roma. È esperta in progettazione territoriale e paesistico-ambientale e in valutazione di piani e progetti. Fa parte del Laboratorio Architettura e Contesti del Dipartimento di Architettura e Progetto.

Pubblicazioni dell'autore
Lucina Caravaggi, Orazio Carpenzano

Roma in movimento

euro 30,40
Lucina Caravaggi, Cristina Imbroglini

Paesaggi socialmente utili

euro 32,30
Lucina Caravaggi, Cristina Imbroglini

Pontili Corviale

euro 13,30
Lucina Caravaggi, Cinzia Morelli

Paesaggi dell'archeologia invisibile

euro 30,40
Lucina Caravaggi, Orazio Carpenzano, Alfredo Fioritto, Cristina Imbroglini, Luigi Sorrentino

Ricostruzione e governo del rischio

euro 36,10
Volumi della stessa collana