Catalogo / La realtà e la coscienza

La realtà e la coscienza
Studio sulla "Metafisica della conoscenza" di Nicolai Hartmann
ISBN 9788886570299
1999, pp. 384
140x215
€ 17,56
€ 14,93 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Questo studio si propone di indagare i presupposti e gli sviluppi teoretici del realismo conoscitivo di Nicolai Hartmann (1882-1950) adottando come filo conduttore la sua opera maggiore sulla teoria della conoscenza: i Grundzüge einer Metaphysik der Erkenntnis (1921-1925²). Raccogliendo l’eredità delle due grandi tradizioni di inizio secolo, il neokantismo e la fenomenologia, Hartmann ne rifiuta la comune impostazione idealistica e – anche in corrispondenza con l’“ontologia della coscienza” avanzata negli anni immediatamente successivi da Hönigswald, Zocher, Plessner e Scheler – trasforma le loro istanze critiche e antidogmatiche in una nuova ontologia della realtà dal carattere “aporetico” e “stratificato”. In essa, il processo conoscitivo non si riduce né a un’“imposizione” delle leggi della coscienza, né a una mera “descrizione” dell’esperienza, ma risulta da una particolare attenzione ai modi d’essere di ciò che diciamo “oggetto” e “realtà”. Conoscere è dunque, per Hartmann, “comprendere (erfassen) attraverso immagini”, vale a dire produrre un insieme di significati che si riferiscono sempre a cose in sé. L’inseità è infatti garanzia di quella plurivocità degli oggetti che costringe la coscienza a rispettare le differenze dell’essere reale. Sorge così un nuovo realismo critico in cui il concretum non viene sacrificato ai bisogni di razionalizzazione, ma è preservato nella sua totalità, di cui anche l’irrazionale è parte essenziale.

Indice: 1. Idea e realtà tra Platone e Kant. Il «rivolgimento all’oggetto» - 2. Fenomenologia e gnoseologia. Il conoscere come «comprendere» (Erfassen) - 3. Gnoseologia e ontologia. La «cosa in sé» e l’oggetto della conoscenza - 4. L’irrazionale e il problema delle categorie. Analisi fondamentale e analisi regionale - 5. La semantica dell’esperienza. Sviluppo della conoscenza, forme modali e problema della verità nell’oggetto reale - Bibliografia

L'autore
Luca Guidetti

Luca Guidetti (Reggio Emilia, 1962) è ricercatore di filosofia teoretica all’Università di Bologna. È autore e curatore di varie opere: E. Hoffmann, Il linguaggio e la logica arcaica, Spazio Libri, Ferrara, 1991; J.B. Meyer, La psicologia di Kant, Ponte alle Grazie, Firenze, 1991; M. Palágyi, Kant e Bolzano, Spazio Libri, Ferrara, 1993; Conoscenza, valori e cultura. Orizzonti e problemi del neocriticismo, Vallecchi, Firenze, 1997 (in coll. con S. Besoli); La realtà e la coscienza. Studio sulla «Metafisica della conoscenza» di Nicolai Hartmann, Quodlibet, Macerata, 1999; Il realismo fenomenologico. Sulla filosofia dei circoli di Monaco e Gottinga, Quodlibet, Macerata, 2000 (in coll. con S. Besoli); Neokantismo e fenomenologia. Logica, psicologia, cultura e teoria della conoscenza, Quodlibet, Macerata, 2002 (in coll. con S. Besoli e M. Ferrari); L’ontologia del pensiero. Il «nuovo neokantismo di Richard Hönigswald e Wolfgang Cramer, Quodlibet, Macerata, 2004; La materia vivente. Un confronto con Hans Jonas, Quodlibet, Macerata, 2007; La costruzione della materia. Paul Lorenzen e la «Scuola di Erlangen», Quodlibet, Macerata, 2008.

Pubblicazioni dell'autore
Luca Guidetti

La costruzione della materia

euro 18,70
Luca Guidetti

La materia vivente

euro 15,30
Luca Guidetti

L'ontologia del pensiero

euro 15,30
Volumi della stessa collana