Catalogo / La realtà e la coscienza

La realtà e la coscienza
Studio sulla "Metafisica della conoscenza" di Nicolai Hartmann
ISBN 9788886570299
1999, pp. 384
140x215
€ 17,56
€ 16,68 (prezzo online -5%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Questo studio si propone di indagare i presupposti e gli sviluppi teoretici del realismo conoscitivo di Nicolai Hartmann (1882-1950) adottando come filo conduttore la sua opera maggiore sulla teoria della conoscenza: i Grundzüge einer Metaphysik der Erkenntnis (1921-1925²). Raccogliendo l’eredità delle due grandi tradizioni di inizio secolo, il neokantismo e la fenomenologia, Hartmann ne rifiuta la comune impostazione idealistica e – anche in corrispondenza con l’“ontologia della coscienza” avanzata negli anni immediatamente successivi da Hönigswald, Zocher, Plessner e Scheler – trasforma le loro istanze critiche e antidogmatiche in una nuova ontologia della realtà dal carattere “aporetico” e “stratificato”. In essa, il processo conoscitivo non si riduce né a un’“imposizione” delle leggi della coscienza, né a una mera “descrizione” dell’esperienza, ma risulta da una particolare attenzione ai modi d’essere di ciò che diciamo “oggetto” e “realtà”. Conoscere è dunque, per Hartmann, “comprendere (erfassen) attraverso immagini”, vale a dire produrre un insieme di significati che si riferiscono sempre a cose in sé. L’inseità è infatti garanzia di quella plurivocità degli oggetti che costringe la coscienza a rispettare le differenze dell’essere reale. Sorge così un nuovo realismo critico in cui il concretum non viene sacrificato ai bisogni di razionalizzazione, ma è preservato nella sua totalità, di cui anche l’irrazionale è parte essenziale.

Indice: 1. Idea e realtà tra Platone e Kant. Il «rivolgimento all’oggetto» - 2. Fenomenologia e gnoseologia. Il conoscere come «comprendere» (Erfassen) - 3. Gnoseologia e ontologia. La «cosa in sé» e l’oggetto della conoscenza - 4. L’irrazionale e il problema delle categorie. Analisi fondamentale e analisi regionale - 5. La semantica dell’esperienza. Sviluppo della conoscenza, forme modali e problema della verità nell’oggetto reale - Bibliografia

L'autore
Luca Guidetti

Luca Guidetti (Reggio Emilia, 1962) insegna Filosofia teoretica all’Università di Bologna. Le sue ricerche vertono intorno al problema della conoscenza, dai presupposti logico-semantici alle configurazioni fenomenologiche. È autore e curatore di varie opere tra cui: E. Hoffmann, Il linguaggio e la logica arcaica (1991, 2017); J.B. Meyer, La psicologia di Kant (1991); M. Palágyi, Kant e Bolzano (1993); La realtà e la coscienza. Studio sulla «Metafisica della conoscenza» di Nicolai Hartmann (1999); L’ontologia del pensiero. Il «nuovo neokantismo» di Richard Hönigswald e Wolfgang Cramer (2004); La materia vivente. Un confronto con Hans Jonas (2007); La costruzione della materia. Paul Lorenzen e la «Scuola di Erlangen» (2008); Le grammatiche del pensiero (3 voll., 2012, in coll. con G. Matteucci); J. von Uexküll, Biologia teoretica (2015); E. Melandri, Alcune note in margine all’Organon aristotelico (2017); K. Lewin, Tempo e identità (2020).

Pubblicazioni dell'autore
Luca Guidetti

Gli elementi dell’esperienza

€ 23,00
Luca Guidetti

La costruzione della materia

euro 20,90
Luca Guidetti

La materia vivente

euro 17,10
Luca Guidetti

L'ontologia del pensiero

euro 17,10
Volumi della stessa collana