Catalogo / Disegni Incisioni Dipinti

Disegni Incisioni Dipinti

A cura di Enrico Crispolti

Catalogo ragionato della produzione pittorica e grafica di Franco Fortini, con 113 tavole a colori e 265 illustrazioni in bianco e nero

ISBN 9788886570954
2001, pp. LXXVIII-174
165x240
€ 25,80
€ 21,93 (prezzo online -15%)
Acquista
Preferiti
  
StoreDB
Il libro

Il volume costituisce il catalogo ragionato organizzato cronologicamente della produzione grafica di Franco Fortini, a partire dal corpus conservato nell'archivio del Centro Studi Fortini dell'Università di Siena (oltre 300 opere). Tale produzione rappresenta un aspetto inedito dell'opera di Fortini, noto in Italia ed all'estero come intellettuale militante, critico, poeta, traduttore, ma sinora mai studiato dal punto di vista specificatamente artistico. Oltre quindi ad arricchire la conoscenza della personalità di Fortini, il volume consente di mettere in rilievo il suo lungo rapporto con l'arte antica e moderna, a partire dalla tesi su Rosso Fiorentino, fino agli interventi su esposizioni novecentesche, le introduzioni ed i commenti ad artisti contemporanei. Infine attraverso i disegni e le carte fortiniane si può seguire un percorso storico-biografico che incrocia personaggi e momenti cruciali del Novecento: Valentino Bucchi e Giacomo Noventa, Umberto Saba e Thomas mann, i viaggi in Russia e Cina, il ’68.

Indice
  • Giuseppe Nava, Fortini e le arti figurative
  • Enrico Crispolti, Osservazioni su disegni e dipinti fortiniani
  • Cristina Piersimoni, Appunti su Fortini e l’arte contemporanea
  • Otto interventi di Franco Fortini sull’arte contemporanea: Riassunto della quadriennale (1935)
  • Che cos’è un quadro? I (1946)
  • Che cos’è un quadro II (1946)
  • È allestita bene la mostra di Van Gogh? (1952)
  • Un ometto vestito di blu (1961)
  • Martini (1965) - Rudolph Schlichter (1974)
  • Albe Steiner (1977)
  • Augusto Mazzini, Sotto il suo sguardo
    • Disegni
    • Incisioni
    • Dipinti
L'autore
Franco Fortini

Nato a Firenze nel 1917, Fortini ha vissuto in quella città gli anni giovanili, entrando in contatto sia con i protagonisti della stagione dell'Ermetismo, sia con gli intellettuali che prima della guerra hanno fatto la storia della cultura italiana, da Montale a Noventa e Vittorini.
Dopo aver partecipato alla Resistenza in Valdossola diventa redattore del «Politecnico», dal 1948 al 1953 lavora alla Olivetti, per la quale continua a collaborare come copywriter fino agli anni '60; scrive per riviste e quotidiani, tra cui «Officina», «Quaderni rossi», «il manifesto" e il «Corriere della Sera». Nel 1985 gli è stato conferito il Premio Montale - Guggenheim per la poesia. È morto a Milano nel novembre '94. La produzione di Fortini comprende la saggistica, la poesia, la narrativa, sceneggiature, traduzioni in versi ed in prosa dal francese e dal tedesco.
Tra i suoi titoli principali, per la poesia: Foglio di via, Poesia e errore, Composita solvantur. Per la narrativa e la diaristica: Asia Maggiore,I cani del Sinai; per la saggistica, Dieci inverni, Verifica dei poteri, L'ospite ingrato, Extrema ratio. Ha tradotto Flaubert, Eluard, Doblin, Gide, Brecht, Proust, Goethe, Einstein, Queneau, Kafka.

Pubblicazioni dell'autore
Franco Fortini

Dieci inverni. 1947-1957

euro 20,40
Franco Fortini

Foglio di via e altri versi

euro 22,10
Franco Fortini

Lezioni sulla traduzione

€ 16,00
Franco Fortini

Un giorno o l'altro

euro 29,75
Franco Fortini

I cani del Sinai

euro 10,20
Volumi della stessa collana