Recensioni / Previdi e le sorprendenti fettine di salame

Nel fu Bel Paese dove tutti sono poeti, le poesie hanno vita dura, ché tutti le scrivono e nessuno (o pochi) le leggono. Eppure autori interessanti, freschi, sorprendenti, non mancano. E' così per Giovanni Previdi, radici a Rovereto, libraio a Bologna. Un signor poeta, soprattutto. Leggere “Due fettine di salame, poesie" (Quodlibet, 12,50 euro) per credere. Testo originale nel dialetto del Po tra Modena e Mantova, ottima versione italiana ad aprire il volume. Le sue poesie raccontano della vita quotidiana, a mo' di prosa, e non annoiano mai. “Se un minuto / durasse due minuti / conti alla mano / saremmo nel Millecinque / e avrei sedici anni. / E allora chissà! io e te / giovedì”.