Recensioni / Saggio premonitore

E’ interessante che Quodlibet riproponga oggi il saggio L’architettura della partecipazione di Giancarlo De Carlo. Quel testo di riferimento, pubblicato nel 1972, appare quanto mai attuale e oggi, a distanza di più di 40 anni, si presta a nuove interpretazioni.
Già allora De Carlo guardava molto avanti e appariva profetico quando scriveva che “l’architettura del futuro sarà caratterizzata da una partecipazione sempre maggiore dell’utente alla sua definizione organizzativa e formale”. Quell’affermazione, che allora poteva parere un azzardo, oggi funziona perfettamente e si attaglia a un mondo che è molto cambiato grazie alla Rete, con l’introduzione di blog e social network.
In questi anni infatti la cultura della condivisione è protagonista, e il saggio di De Carlo potrebbe essere un interessante punto di partenza per un dibattito sull’architettura della partecipazione al tempo di Internet.