Recensioni / Le micronazioni diventano Atlante

Il libro di Graziano Graziani sui piccolissimi "Stati indipendenti"


Graziano Graziani presenterà L’Atlante delle micronazioni venerdì 12 febbraio, con inizio alle 20, alla libreria MarcoPolo. All’evento, in collaborazione con Quodlibet, con l’autore dialogherà il libraio Flavio Biz. «Chi non ha mai avuto voglia di dire basta e fondare un proprio piccolo microscopico stato, indipendente, senza più dover dare conto a niente e a nessuno? si legge in una nota di presentazione del libro – questo libro parla di chi non si è fermato a pensarlo ma lo ha fatto: qui si raccontano i casi più strani e suggestivi di una pratica molto più diffusa di quanto ci si immagini, dichiarare l’indipendenza di una microscopica parte di territorio e proclamarsi re o presidente, almeno in casa propria». Graziano Graziani è tra i conduttori di «Fahrenheit» e collabora con Rai 5. Ha scritto e scrive per diverse testate, da «Lo Straniero» a «Minima&Moralia». Scrive di teatro contemporaneo, come critico, o almeno ci prova. Prima di occuparsi di micronazioni ha pubblicato il romanzo Esperia (Gaffi, 2008) e una spoon river romanesca, I sonetti der Corvaccio (La camera verde, 2011).