Recensioni / In poche parole: La casa di cartone

L'amore ai tempi delle librerie Billy con gli scaffali pericolanti, dei tavolini Lack con il laminato che si scolla dopo pochi mesi, dei turbamenti erotici per una foto su Facebook. Un romanzo in prima persona plurale che si srotola in un presente che si consuma senza pietà.