Recensioni / Quattro quartieri. Spazio urbano e spazio umano nella trasformazione dell’abitare pubblico a Roma

Il libro di Federico De Matteis e Luca Reale si svolge in quattro quartieri popolari di Roma che diventano scenario di una sorta di detective story dove il soggetto da investigare non è più solo la condizione degli insediamenti storici e la possibilità di una loro rigenerazione, quanto lo sguardo dell'investigatore stesso.
Il libro, scritto da Federico De Matteis, a cura di Luca Reale, si svolge in quattro quartieri romani di case pubbliche: Trullo, Primavalle, Villaggio Olimpico, Decima.
Si tratta di un’indagine sulla città contemporanea, più in particolare sul vasto problema dell’intervento sul patrimonio collettivo esistente.
Il lavoro che si presenta vuole essere anche una riflessione sul modo in cui, oggi, chi lavora sulla città si trova ad affrontare situazioni caratterizzate dalla densa stratificazione di spazi, oggetti, abitanti, vita.
L’indagine sui quattro quartieri romani si amplia sino a diventare una sorta di detective story dove il soggetto da investigare non è più solo la specifica condizione degli insediamenti storici e la possibilità di una loro rigenerazione, quanto lo sguardo dell’investigatore stesso.