Recensioni / Architettura, ambiente e tradizione. Per una diversa progettudlútz,l

volume ripercorre alcuni memorabili viaggi di formazione dell'architetto Mario Cucinella. La riflessione indotta da queste esperienze si confronta positivamente con la pratica architettonica quotidiana per un futuro sostenibile: attraverso un corpus di 10 casi selezionati si propongono rapporti esemplari tra architetture del passato e ambiente, con un utilizzo razionale delle risorse naturali e con singolari capacità creative nell'edificazione dell'habitat umano.
Nel superare la crisi delle città, la globalizzazione tipologica, l'esaurimento delle risorse e l'onnipresente cementificazione, il saggio propone un diverso modo di progettare con l'avvicinamento ad un modo antico di fare architettura, attento all'ambiente, alla costruzione di comunità ed all'utilizzo mirato delle risorse disponibili.
Si allude ad un istinto perduto che ci avvicina a piante ed animali per la capacità dì sopravvivenza e di adattamento. Un atteggiamento che impone il totale rispetto della natura e che è venuto a mancare )con peggioramenti esponenziali) a partire dalla rivoluzione Industriale fino ad oggi.
Le modifiche irreversibili apportate al nostro pianeta impongono con urgenza nuovi approcci al fare architettonico. Questo diario di viaggio riflette sulle grandi possibilità espresse dal passato, dalle tracce discrete di una architettura spontanea e ragionata. Anche dalla conoscenza dell'architettura della tradizione inizia la riscoperta di una perduta armonia con l'ambiente.