Recensioni / Lucio Fontana dalla A alla Z

Nato da un'idea di Enrico Crispolti, che si ispirò da un volume simile dedicato a Picasso trovato in Francia, la realizzazione del Dizionario Lucio Fontana è stata ereditata da Luca Pietro Nicoletti. Il curatore del libro ha imbastito un lavoro corale estremamente efficace e proficuo, riunendo sessanta studiosi di tre generazioni diverse che hanno prestato la loro conoscenza per la compilazione di oltre trecento voci per un totale di settecento pagine. Numeri che fanno capire la monumentalità dell'opera e che per certi versi possono intimidire il lettore; invece, in questo caso, la parola dizionario è solo l'etichetta più appropriata per descrivere la modalità utilizzate per raccogliere e organizzare delle definizioni. Questo perché il libro coinvolge il lettore nell'approfondimento di inaspettate sfaccettature della vita, del percorso e delle intersezioni che hanno caratterizzato la vita di Lucio Fontana. A questo si aggiunge un aspetto quasi ludico che arricchisce il percorso di lettura per ogni lemmo, come nei libri gioco degli anni Ottanta, gli autori hanno associato uno o più termini presenti nel volume attivando una modalità dilettata che supera il classico ordine alfabetico e creando una serie di costellazioni che si auto-alimentano. Ci si imbatte, così, in lemmi che apparentemente sembrano essere fuori luogo: Gutai, Interni Navali, Leonardo da Vinci, Natura Morta, Ricezione sulla stampa e così via.

Recensioni correlate