Recensioni / L’impronta fatale di Toti Scialoja

[...]

A confermare l'attenzione verso Toti Scialoja, queste iniziative vengono dopo l'uscita integrale del Giornale di pittura, pubblicato nel 2023 da Quodlibet: pagine molto interessanti, innervate dalla forza della vita e dell'arte, come se la chiave della creazione fosse tutta in queste parole: «Solo con il caldo, il caldo nel nostro corpo, si può ottenere di dipingere, di andare avanti. Ma quel caldo deve nascere dalla mente e dalla morte, deve esser calore di libertà, assolutezza morale, ragione profonda dell'essere ». Già da questo passaggio si comprende la straordinaria forza intellettuale e umana di Scialoja: personalità poliedrica, coltissimo, con una irrefrenabile curiosità e sensibilità, carica di empatia e generosità. Non è un caso che nel ruolo di docente all'Accademia di Roma abbia lasciato una traccia indelebile, di saperi e affetti. Molti suoi alunni gli sono davvero debitori: Gianni Dessì, Jannis Kounellis, Nunzio Di Stefano, Marco Tirelli.