Recensioni / Puskin nelle mani dei pirati

Non bisogna - non è elegante - scrivere di ciò che si è scritto, lo so. Ma per una, unicissima volta, devo farlo: ho un debole per le furfanterie. Nel 1995 Adelphi pubblicò un mio libro, Il bottone di Puskin; scrivevo del grande poeta (a proposito, Quodlibet ha ristampato l'Evgenij Onegin nella storica, ormai introvabile versione di Lo Gatto: evviva!), del duello in cui trovò la morte. […]