Recensioni / Critici inbtoccabili? No, ma...

I buoni testi di critica letteraria non mancano (perché negarlo? L'ultimo Bartezzaghi docet, Domenico Scarpa, Tricomi, Belpoliti, gli atlanti letterari einaudiani imminenti), come non mancano buoni e ottimi romanzi e autori, persino in Italia. A scagliar geremiadi sui tempi balordi che corrono si ottiene un unico risultato: far pensare che è tempo di un cambio della guardia anche in campo critico. Ebbene: ci sono anche critici under 40 (o 50) che sanno il fatto loro.